Pedagogia della disabilità Briganti

Forum didattico del corso di Pedagogia della disabilità, Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione, Suor Orsola Benincasa di Napoli, organizzato da Floriana Briganti


    commenta qui il video del 25 marzo

    Condividere
    avatar
    Admin
    Admin

    Messaggi : 86
    Data d'iscrizione : 16.03.09
    Età : 43
    Località : Napoli

    commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  Admin il Mer Mar 25, 2009 4:32 pm

    Scrivi qui il tuo commento (riflessione o emozione)
    sul video sulle barriere architettoniche visionato durante il laboratorio del 25 marzo

    *per rispondere fai add reply

    per rivederlo:
    1. pistoia
    http://www.youtube.com/watch?v=gwCtM4pJj5I

    per vedere il secondo

    2. Disabilità nella metropolitana di Milano le iene
    vedi il video con volume alto:
    http://it.youtube.com/watch?v=ERd1-kjxt6c
    avatar
    immacap

    Messaggi : 14
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Località : casalnuovo

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  immacap il Mer Mar 25, 2009 6:54 pm

    pROVO SDEGNO NEL GUARDARE QUESTE IMMAGGINI,SOPRATTUTTO QUELLE RIGUARDANTI LA METROPOLITANA DI MILANO DOVE SONO STATI SPESI DEI SOLDI PER DELLE STRUTTURE CHE NON FUNZIONANO,IL FATTO KE SIANO STATE COSTRUITE MI SEMBRA COME UN MODO PER METTERE A TACERE I CITTADINI DISABILI..UNA SORTA DI PRESA IN GIRO PERCHè è VERO KE CI SONO MA SE NN FUNZIONANO SI TORNA AL PUNTO DI PARTENZA!CIò CHE IN ASSOLUTO MI FA PIù RABBIA è LA STRAFOTTENZA ED IL MENEFREGHISMO DELLE PERSONE IN PARTICOLARE DEGLI ADDETTI ALLA METROPOLITANA PER I QUALI L'IMPORTANTE è CHE NON DISTURBI IL LORO DOLCE FAR NIENTE.TUTTO QUESTO MI PORTA A PENSARE CHE LA DISABILITà PER CHI NE HA,NON è UN PROBLEMA MA TALE LA FACCIAMO DIVENTARE NOI CITTADINI CHE CI PREOCCUPIAMO SOLO DI NOI STESSI.E TUTTO QUESTO è COLPA DELLO STATO CHE TUTT'OGGI CHE SIAMO NEL 2009 NON SI PONE IL PROBLEMA DI MIGLIORARE LA VITA DEI CITTADINI DISABILI.

    Antonietta Borzacchelli

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 23.03.09
    Località : Napoli

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  Antonietta Borzacchelli il Mer Mar 25, 2009 7:01 pm

    Salve a tutti sono Antonella.E veramente un orrore vedere come vengono trattati i diversamente abili,è vergognoso che nel 2009 esistono ancora delle difficolta per queste persone che fanno comunque parte della nostra esistenza e che hanno come noi uno scopo nella vita;ed è ancora più vergognoso vedere che esistono delle attrezzature per superare queste difficolta, ma che non funzionano.

    Nel mio paese c'è un gruppo di disabili che fino a qualche mese fa non poteva entrare,con le carrozzelle, nella parrocchia principale ma che ora possono entrare grazie a un aiuto della comunità.


    Ultima modifica di Antonietta Borzacchelli il Mer Apr 08, 2009 9:47 pm, modificato 1 volta
    avatar
    valefra

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 21.03.09

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  valefra il Mer Mar 25, 2009 7:20 pm

    sono rimasta letteralmente scandalizzata dai due video che ho visto soprattutto quello relativo alla metropolitana di milano...l'indifferenza che c'è nei confronti delle persone disabili lascia veramente senza parole...
    oltre allo stato che non fa assolutamente niente per rendere più facile e soprattutto normale la vita di queste persone ma la vera vergogna è proprio la noncuranza degli addetti e delle persone che vedono queste situazioni e non se ne fregano assolutamente...lasciano passare tutto davanti ai loro occhi come se niente fosse presi solo dai loro problemi e dalle loro inutili preoccupazioni...
    le barriere archittetoniche,la NON manutenzione e il NON funzionamento dei servizi riservati ai disabili è altrettanto peggio...
    è proprio vero che nel mondo ognuno pensa solamente a se stesso e che ormai la bontà e la solidarietà sono veramente rare da trovare...
    ma soprattutto ciò che è veramente raro da trovare è l'aiuto delle istituzioni e delle autorità che non fanno altro che rovinare tutto incuranti dei seri danni che creano e possono ancora creare...
    E' VERAMENTE UNA COSA VERGOGNOSA!!!!!
    avatar
    marianna.fichele

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Località : San Cipriano d'Aversa

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  marianna.fichele il Mer Mar 25, 2009 8:09 pm

    beh... nel 2009 non avere le attrezzature adatte per permettere ai disabili di camminare tranquillamente,senza rischiare di cadere o essere investiti, è una vergogna poi parliamo di città come Milano e Pistoia che sono evolute ma evidentemente non abbastanza!!!
    la tecnologia fa passi da gigante...ma forse lo stato spesso non riesce ad amministrare bene questa situazione, anche perchè queste cose sono alla base della civiltà e del buon senso.
    Marianna Fichele

    monica alberico

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 24.03.09

    barriere architettoniche a Pistoia

    Messaggio  monica alberico il Mer Mar 25, 2009 8:19 pm

    E' incredibile come ancora oggi ci siano barriere architettoniche che impediscono ai disabili di attraversare una strada o di raggiungere un binario del treno.Certo che le istituzioni non fanno del loro meglio per migliorare la situazione di queste persone che per colpa di questi problemi non possono fare i gesti per noi piu' semplici come salire su un autobus o cose simili facendoli sentire magari sempre piu' dipendenti dagli altri e quindi piu' frustrati eora di svegliarci e fare sentire anche la nostra voce in merito e aiutarli non credete?
    avatar
    Maria Rosaria Giaquinto

    Messaggi : 8
    Data d'iscrizione : 18.03.09
    Età : 29
    Località : Napoli

    Barriere architettoniche a Pistoia

    Messaggio  Maria Rosaria Giaquinto il Mer Mar 25, 2009 8:30 pm

    In tutta la stazione ci sono solo scale, il chè è un problema per sedie a rotelle e passeggini. La stessa cosa vale per gli autobus, i bagni, i marciapiedi.
    A quanto vedo non c'è possibilità di autonomia per i disabili, e questo non è un problema solo loro, ma anche per i carrozzini dei bambini e altro ancora...
    La cosa più evidente è che questi disagi esistono solo in Italia e questo mi fa pensare che lo Stato sprechi i soldi per cose, non inutili, ma sicuramente meno importanti di questa!



    Maria Rosaria Giaquinto
    avatar
    M. MARZIA CASTALDO

    Messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 20.03.09
    Età : 28
    Località : NAPOLI

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  M. MARZIA CASTALDO il Mer Mar 25, 2009 8:42 pm

    Non ho parole nel guardare questi video... non capisco il motivo per il quale viene fatta una differenza tra "persone normali" e "persone disabili". Si continua a dire che arrivano richieste su come realizzare ad esempio un bagno nelle metropolitane per i disabili ma a quanto pare niente e nessuno prende in considerazione tutto questo... C'è una totale indifferenza nei confronti di queste persone che vivono quotidianamente con questo deficit...non c'è nulla che permette ad un disabile di vivere in maniera normale!! La nostra società è immersa nella tecnologia, elettrodomestici che si comandano a distanza, viaggi di piacere nello spazio, ma in questo mondo "iper-tecnologico" non ci rendiamo conto che molte persone che soffrono di ridotte capacità visive, uditive e motorie, si trovano purtroppo, ad essere ancora discriminate poichè nella nostra città sono ancora presenti tante barriere architettoniche, malgrado le leggi ne impongono l'eliminazione....ma le leggi devono essere rispettate, non devono servire solo a riempire pagine di libri, manuali di diritto e codici!! QUINDI LA DISABILITA' NON DEVE ESSERE ASSOLUTAMENTE VISTA COME UN MONDO A PARTE, MA COME UNA PARTE DEL MONDO....

    monica alberico

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 24.03.09

    metropolitana di milano Momnica Alberico

    Messaggio  monica alberico il Mer Mar 25, 2009 8:43 pm

    questo e' uno dei tanti video din informazione sui problemi dei disabili nell' utilizzare i mezzi pubblici tutto cio' sembra per naoi facile ma per i disabili no .E le istituzioni cosa fanno'? promettono solo degLI aggiustamenti che come sempre non avvengono mai.MA mi domando cosa farebbero se il disagio toccherebbe loro?IO CREDO SI RIBELLEREBBERO PER OTTENERE CIO CHE VOGLIONO MA NON COMPILANDO SCHEDE CHE POI VERRRANNO BUTTATE CHISSA DOVE.rEAGENDO CONCRETAMENTE CON MANIFESTAZIONI VERE E PRORIE.anche loro meritano una vita senza problemi per poter prendere un mezzo pubblico.
    avatar
    silviaMasucci

    Messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Età : 31
    Località : Napoli

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  silviaMasucci il Mer Mar 25, 2009 8:47 pm

    Si fa finta che i disabili non esistano, che i problemi per loro non esistano e che non possano essere indipendenti:ciò è del tutto sbagliato!
    Potrebbero benissimo essere autonomi ed affrontare la loro disabilità con molta più faciltà, se solo lo Stato e la società li aiutasse.
    Spesso ci dimentichiamo della loro esistenza, che sono esseri umani come noi, con sensazioni ed emozioni.
    Come oggi ho esposto in classe, spesso mi è capitato di mettere il motorino sul marciapiede senza pensare che, se una persona su un sedia a rotelle o una mamma con un carrozzino, dovessero passare, avrebbero avuto delle grandi difficoltà.
    Da oggi ci penserò due volte prima di commettere lo stesso errore e spero che molte persone e, quindi poi lo Stato, si diano una mossa per rendere la vita dei disabili, di per se dura e faticosa, il meno complicata possibile.
    Silvia Masucci

    Pirozzolo Alessandra

    Messaggi : 14
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Località : Napoli

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  Pirozzolo Alessandra il Mer Mar 25, 2009 8:51 pm

    Le barriere sono quegli ostacoli che impediscono alle persone di potersi muovere liberamente nello spazio circostante.

    Nel 2009 le barriere architettoniche per i disabili sono ancora troppe, viviano in una civiltà ipertecnologica eppure non ci rendiamo conto che molte persone con disabilità motorie visive o uditive si trovano ad essere ancora discriminate malgrado le leggi!

    Oltre alle barriere architettoniche ci sono milioni di barriere mentali da abbattare.
    Molta gente è indifferente a questo problema, a dire il vero non penso proprio gli interessi qualcosa.
    Sarò anche cattiva,ma mi accanisco sempre contro chi ne crea una o non capisce che questo è un problema che non deve essere messo da parte.
    Spesso non guardiamo ciò che ci circonda e diventiamo noi la prima barriera da abbattere.

    http://www.youtube.com/watch?v=cBQ0Z7_vuHs

    scala.stefania

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 25.03.09

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  scala.stefania il Mer Mar 25, 2009 9:04 pm

    Oggi ci troviamo in un'epoca definita tecnologica attraverso la quale possiamo progredire e crescere sempre più.A mio parere è uno sviluppo apparente in quanto ,come abbiamo potuto constatare dal filmato,vi sono ancora innumerevoli problemi ai quali non si da ancora il giusto peso.E' osceno pensare che nel 2009 una persona disabile non può uscire liberamente nella propria città, in quanto non vi sono attrezzature adeguate che lo permettono.E' altrettanto osceno pensare che in una città vi siano 14 montascale,ma solo 3 funzionanti.Bisognerebbe a mio parere soffermarci di più su tali problematiche cercando magari attraverso campagne pubblicitarie,specifiche,di sensibilizzare tale problema cercando una REALE e DEFINITIVA soluzione e non VANE PROMESSE.
    avatar
    Sara Malara

    Messaggi : 38
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Età : 32
    Località : Acerra

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  Sara Malara il Mer Mar 25, 2009 9:26 pm

    b] Il primo punto più importante non sono le barriere architettoniche "materiali" ma quelle mentali,in quanto le barriere architettoniche possono essere abbattute,quindi eliminate,mentre,quelle mentali che si nutrono della falsità,dell'ipocrisia,per essere eliminate,necessitano di uan crescita sociale che purtroppo è molto lunga,quindi oggi,continuiamo a scontrarci con esse...
    In questo modo,non facciamo altro che aggiungere barriere,limiti a quelle che già esistono,isolando il disabile.
    Credo che sia arrivato il momento di toglierci la benda dell'ipocrisia,dei falsi modi.
    E'troppo semplice nascondersi dietro ad un falso buonismo nel dire: "si,le barriere architettoniche devono essere eliminate, i disabili sono persone",quando poi ce ne freghiamo di una macchina parcheggiata sulle strisce pedonali,negli spazi destinati appositamente ai disabili o ostacolare la salita al marciappiede...
    E' troppo semplice parlare,quando poi,se stiamo per strada e accanto a noi c'è una diversamente abile,lo guardiamo,lo fissiamo e diciamo"poverino".
    Il poverino è in contraddizione col nostro dire: non esiste la diversità,siamo uguali...
    A questo punto credo che scaricare la colpa sullo stato sia un voler sfuggire dalle proprie responsabilità e dalla propria coscienza.
    Le leggi esistono,siamo noi che non le applichiamo o siamo poco attenti.
    In una società come la nostra che,definisce DIVERSI coloro che non rispettano uno schema,una forma,senza considerare le capacità e le opportunità, cos'altro potremmo aspettarci se non la nullità che ci offre?
    La Diversità è allienata nella nostra mente, DIVERSO è solo l'ignoranza!

    Martina di domenico

    Messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 18.03.09
    Età : 29
    Località : Napoli

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  Martina di domenico il Mer Mar 25, 2009 9:30 pm

    Vi è purtroppo questa indifferenza verso queste situazioni e verso queste persone che portano ad una mancanza di autonomia dei disabili e ciò implica anche una forma implicita di mancanza di rispetto per questa "categoria" di persone meno fortunate.Ciò è dovuto anche ad una mancanza di organizzazione.In questi video si possono notare come in tutte le città e non solo a Napoli vengono a mancare queste barriere architettoniche e capita ancora troppo spesso di imbattersi in edifici,pubbliici e privati,in cui persistono gravi impedimenti all'uso degli spazi.Strade,marciapiedi,servizi igienici,pulman ed altri elementi non fruibili se non da chi è nel pieno delle proprie capacità motorie e fisiche.Capita però delle volte di vedere degli ausili ad esempio nei pulman,ascensori che però non sono adeguati o non funzionanti e quindi alla fine sono inutili.Credo che per risolvere questi problemi non si deve incolpare lo stato per la mancanza di interesse ma deve essere qualcora che deve partire prima di tutto da noi,avere il buon senso e il rispetto per chi è diverso da noi e cercare di farli integrare nel miglior dei modi e dargli massima autonomia perche solo così loro riusciranno a superare il loro "handicap"senza comunque nascondersi o vergognarsi.meritano anche loro di avere tutte le comodità e di riuscire a muoversi senza chiedere l'aiuto di nessuno così anche loro non si sentiranno più un peso.
    Martina di domenico

    Martina di domenico

    Messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 18.03.09
    Età : 29
    Località : Napoli

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  Martina di domenico il Mer Mar 25, 2009 9:46 pm

    concordo con Sara...la diversità è ignoranza siamo noi che con la nostra iprocrisia e indifferenza rendiamo le persone diverse....siamo tutti esseri viventi,chi con le diversità chi meno ma tutti e dico tutti dobbiamo avere gli stessi diritti senza discriminare nessuno.SIAMO TUTTI UGUALI
    avatar
    teresa

    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 22.03.09

    rispondo a proposito del video del 25.03.09

    Messaggio  teresa il Mer Mar 25, 2009 10:12 pm

    Shocked Shocked
    Mad è vergognoso che un disabile non può muoversi in libertà nella SUA città. Il compito di tuttti è cercare di aiutarli, per esempio chi parcheggia davanti alle rampe, persino gli scalini sono fatti in modo errato.
    in italia purtroppo a causa della poca cura delle cose e soprattutto delle persone c'è una scarsa attenzione per i diversamente abili,infatti in molte ragioni d'italia sono del tutto assenti rampe e altri oggetti che permetterebbero il giusto transito e spostamento dei disabili,esempio di cattiva gestione di questa situazione è pistoia.
    La mia soluzione a riguardo, potrebbe essere una maggiore cura nel far si che ogni struttura abbia una rampa per disabili, che quelle presenti ormai in tutti i bus vengano messe in funzione e controllate che le auto rispettino i segnali riguardanti i disabili.
    i disabili benchè persone con problemi motori risultano essere persone come chi è stato più fortuna quindi per questo hanno tutti i diritti di vivere la loro vita liberi e non costritti a dipendere da altri nei loro spostamenti.
    Teresa Pirozzi

    liguori concetta

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 23.03.09

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  liguori concetta il Mer Mar 25, 2009 10:32 pm

    Volevo solo dire che spesso oltre alle barrire architettoniche ,che ostacolano la vita sia delle persone "normali"(anziani,mamme con bambini piccoli nelle carroine)e sia per le persone disabili,vi sono le barriere culturali ,che ostacolano allo stesso modo di quelle architettoniche.Le barriere culturali sono tutti quei comportamenti che quasi tutti noi "normali" facciamo nella nostra vita e che rendono difficile la vita di altre persone.Infatti spesso mi è capitato di vedere macchine parcheggiate davanti alle discese dei marciapiedi,motorini posteggiati sui marciapiedi,macchine che sostano ingiustamente nei posti riservati a disabili,pedane elettriche che non sono mai state messe in funzione(magari solo alle varie innagurazioni)per la mancanza di competenze dei funzionari adetti ecc...
    NOI tutti dovremmo avere un pò più di attenzione senza fare queste cose solo per seguire il ritmo frenetico della nostra vita perchè ci sono persone come noi che hanno una vita uguale alla nostra e che hanno già il compito di lottare contro le barriere architettoniche e che non hanno la possibilità di lottare ANCHE contro l'incoscienza delle persone. No No No No No


    Ultima modifica di liguori concetta il Gio Mar 26, 2009 9:05 pm, modificato 1 volta
    avatar
    elenafiorillo

    Messaggi : 26
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Età : 28
    Località : napoli

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  elenafiorillo il Mer Mar 25, 2009 11:25 pm

    guardando le immagini del video illustrato oggi in classe mi sono resa ancora più conto di quanto possa essere difficile la vita di un disabile.partendo da ciò che per noi è semplicissimo come attraversare la strada,andare a fare la spesa oppure piu banalmente utilizzare un wc pubblico......sotto lo sfondo ironico il video ci ha illustrato le moltlepici sofferenze di una persona disabile....oggi le strutture sia pubblike ke private non offrono niente di buono e positivo al mondo dei disabili,fanno si ke questi restano sempre messi da parte e messi nell angolo....spero in un futuro migliore un futuro in kui anke i disabili hanno un posto privilegiato........FIORILLO ELENA

    Piera Reccia

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 19.03.09

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  Piera Reccia il Mer Mar 25, 2009 11:27 pm

    [/b]I video che ho visto sono semplicemente rabbrividevoli! Si parla tanto di integrazione, ma se non ne hanno la possibilità come possono integrarsi queste persone sfortunate?
    A parer mio in questo modo è la società che li rende "diversi", quindi non abili a fare cose che le persone "normali" fanno quotidianamente. Sad affraid
    avatar
    Annaluigia De Rosa

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 25.03.09

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  Annaluigia De Rosa il Mer Mar 25, 2009 11:46 pm

    Io sono d'accordo con tutte le altre ragazze del corso,E' UNO SCHIFO!!!!!! che nel2009 non si faccia niente per rendere autonome le persone disabili,e sopratutto l'indifferenza che ci ,anche degli adetti a queste strutture che come abbiamo visto nel video della metropolitana a Milano ti rispondono"che ci posso fare,chiedete a qualcuno di buona volonta di aiutarvi" e ci si ritrova a scendere per le scale una sedia a rotelle di70kg circa oppure che nella stazione a Pistoia le persone disabili devono attraversa sui binari per andare da un binario ad un altro.
    Ma la causa di cio' e' lo stato o lo stesso comune che non tutela queste persone che non mettono queste strutture oppure se ci sono,sono inagibili ovvero non funzionanti..
    Tutte queste persone dovrebbero immedesimarsi nelle persone disabili..che a volte vedendole ci provocano in senso di tristezza,o compassione ma poi non fanno e anche noi il piu' delle volte non facciamo niente per migliorare la loro vita sociale...

    Evil or Very Mad
    avatar
    Ramona Tecchio

    Messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Località : napoli

    una mia riflessione sulle barriere architettoniche...

    Messaggio  Ramona Tecchio il Mer Mar 25, 2009 11:53 pm

    Shocked Nonostante l'attuale normativa in materia di barriere architettoniche sia in vigore dal 1989, capita ancora troppo spesso di imbattersi in edifici, pubblici e privati, in cui persistono gravi impedimenti al comodo uso degli spazi. Accessi, ingressi, porte, pavimenti, servizi igienici, ascensori, altezze di vari elementi non fruibili se non da chi è nel pieno delle proprie capacità motorie e fisiche.
    Quando si pensa ai disabili, spesso si dimentica di considerare che esistono anche disabilità 'temporanee' che accompagnano molti di noi nel corso della sua vita. Esperienze che rendono il concetto di barriera architettonica più universalmente concepibile. Basta pensare a chi ha una gamba o un braccio ingessato, alle donne incinte, alle mamme che girano con il passeggino, oppure alle diverse età della nostra vita (infanzia, senilità), cui corrispondono differenti esigenze e priorità.
    avatar
    Coppola Concetta

    Messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 24.03.09

    Le barriere architettoniche.

    Messaggio  Coppola Concetta il Gio Mar 26, 2009 12:07 am

    Partendo dal presupposto che la metropolitana è un mezzo pubblico,quindi per tutti,citofoni,telecamere e montascale permettono anche ai disabili di servirsi delle varie stazioni.Di conseguenza la rete è accessibile a tutti.
    Perlomeno dovrebbe essere così. Ma nella stragrande maggioranza dei casi la persona disabile non può utilizzare un mezzo pubblico per una mancanza di attrezzatura,ne consegue che L'INVALIDO NON è AUTONOMO nello spostamento da una rete all'altra,o meglio NON HA LA LIBERTà DI MOVIMENTO.
    Nonostante l'evoluzione dei tempi le barriere architettoniche(porte strette-spazi ridotti-mancanza di marciapiedi-scalini impraticabili-scivoli fuori dalle strisce ecc...)costituiscono un grave problema sociale.Ritengo che sia inammissibile che un invalido non possa utilizzare un mezzo pubblico e agire liberamente.Quindi è necessario attuare una pianificazione urbanistica come la creazione di spazi volti a una vita indipendente non solo per le persone normali ma soprattutto per i diversamente abili e rendere loro una migliore qualità di vita.

    Livia Cinque

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 18.03.09
    Età : 28
    Località : Vico Equense

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  Livia Cinque il Gio Mar 26, 2009 12:10 am

    Entrambi questi video mostrano quanto sia difficile per un disabile vivere in una città dove vi sono molte barriere architettoniche, dove anche andare nel bagno da soli, prendere la metropolitana, attraversare semplicemente la strada, diventa un’impresa vera e propria. Alcuni dei disagi che vengono mostrati nei video non riguardano solo i disabili. Risulta difficile prendere la metropolitana, attraversare i binari con un sottopassaggio anche per una mamma con il suo bambino nel passeggino. Infatti vi sono scale che impediscono tale passaggio. Anche la mancanza di marciapiedi ben costruiti è una grande barriera architettonica perché impedisce non solo ai disabili, ma a chiunque, di camminare serenamente. Ciò ci fa comprendere quanto siamo ancora lontani noi tutti ad “accettare” i disabili e quindi a concedergli delle piccole cose che potrebbero aiutarli a vivere meglio. Nel secondo video capiamo perfettamente che la ragazza da sola non ce l’avrebbe mai fata. Lei è molto fortunata ad avere Marco che la aiuta con la carrozzina. Ma mica tutti hanno un Marco che li aiuta? E poi è giusto dipendere da un’altra persona? Non sarebbe meglio avere una propria autonomia? Ciò è possibile solo con l’abbattimento delle barriere architettoniche.



    Livia Cinque
    avatar
    concetta tesone

    Messaggi : 8
    Data d'iscrizione : 20.03.09

    BARRIERE ARCHITETTONICHE

    Messaggio  concetta tesone il Gio Mar 26, 2009 12:12 am

    Salve a tutti, in merito al dibattito avvenuto stamattina in aula, si è potuto apprendere che le barriere archtettonIche sono un problema molto serio, in quanto esse ostacolano la normalità di molte persone o meglio dei disabili.
    I soggetti disabili hanno difficoltà di autonomia, di " muoversi" sia x le strade,sia in mezzi pubblici e tutto cio è dato dalla mancata organizzazione da parte dei comuni, o meglio dello Stato che non si preoccupa di istituire metodi x poter garantire a questi soggetti il normale muoversi in centri urbani.
    Credo che ci sia una totale incomprensione da parte delle persone "normali", mancanza di rispetto nei confronti dei soggetti disabili; BISOGNA PROGETTARE UNA NUOVA EPOCA IN CUI QUESTI SOGGETTI POSSANO GIUNGER AD ESPRIMERE LA LORO UNICITà E ABILITA'.

    Tesone Concetta

    Fiorenza Felaco

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 22.03.09
    Età : 29
    Località : Caserta

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  Fiorenza Felaco il Gio Mar 26, 2009 12:23 am

    Questi video sono delle denunce molto pesanti che ci fanno capire come nella maggior parte del nostro paese
    il problema della presenza di barriere architettoniche non è stato ancora risolto, nonostante siano state emanate dal governo diverse leggi che prevedono il loro abbattimento.
    Questo è dovuto alla trascuratezza e all'indifferenza dei comuni che sottovalutano il problema che si presenta invece molto grave. Ciò crea disagio ai disabili che sono costretti a uscire da casa sempre acccompagnati e a non poter usufruire di tutti gli spazi che dovrebbere essere invece alla portata di tutti i cittadini. La problematica però non deve essere pensata solo riguardo la disabilità, ma anche a tutti coloro che per motivi occasionali o di età, si trovano nella condizione di non poter accedere ad un edificio, una scala, un marciapiede, un servizio igienico. Se oggi molti comuni non hanno ancora provveduto all'abbatimento di queste barriere architettoniche, la colpa è anche nostra che non abbiamo una giusta cultura sull'argomento e continuiamo ad accettare questa situazione mancando di rispetto a tutti coloro che invece hanno bisogno di poter vivere autonomamente senza "barriere".

    Contenuto sponsorizzato

    Re: commenta qui il video del 25 marzo

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Sab Dic 16, 2017 2:13 pm