Pedagogia della disabilità Briganti

Forum didattico del corso di Pedagogia della disabilità, Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione, Suor Orsola Benincasa di Napoli, organizzato da Floriana Briganti


    lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Condividere
    avatar
    serena sorrentino

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 24.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  serena sorrentino il Dom Mar 29, 2009 5:59 pm



    Questa foto mostra una ragazza in carrozzina con le scarpe col tacco alto.
    Ciò mi fa riflettere sul come anche le persone con deficit fisiche, possono esprimere se stesse e comunicare attraverso il loro corpo.

    DISABILE
    Colui che ha una difficoltà (fisica, psichica) che non lo rende capace di essere completamente adeguato alle sue esigenze personali e sociali.
    Preferirei la definizione diversamente abile, per sottolineare che queste persone possono essere dotate ugualmente di abilità diverse in altri ambiti.

    DIVERSO
    Colui che fisicamente, culturalmente, per abitudini, religioni, comportamento, caratteristiche, ideologie o altro appare ai nostri occhi non simile al nostro modo di essere o di pensare.
    avatar
    VERONIKA PETRONE

    Messaggi : 31
    Data d'iscrizione : 21.03.09
    Età : 28
    Località : NAPOLI

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  VERONIKA PETRONE il Dom Mar 29, 2009 6:30 pm

    RAGAZZE RINGRAZIO TUTTE VOI DI AVER ACCOLTO LA MIA PROPOSTA DI VISIONE DEL VIDEO...SONO 3GIORNI KE L'ASCOLTO E RIASCOLTO...è DI UNA SEPLICITà E DOLCEZZA UNICA...MI EMOZIONO PUNTUALMENTE!E SONO FELICE DAVVERO DI AVERLO CONDIVIS CON VOI...FORSE MI DA COSI TANTO PERCHè SE CI FATE CASO...DESCRIVENDO CON LE IMMAGINI LA VITA DI QUEST'UOMO...LA SUA QUOTIDIANITà...CI FA RENDERE CONTO DI QUANTO X NOI è SEMPLICE VIVERE, CON TUTTE LE COMODITà A DISPOSIZIONE..E NONOSTANTE CIò CI LAMENTIAMO !!!??
    MAGARI POTESSIMO COSTRUIRE UN MONDO UNITO...
    http://www.youtube.com/watch?v=umHdyQxH_q0[/youtube
    PROVA A PENSARE SE OGNI CIELO AVESSE LO STESSO COLORE..ED OGNI FIORE PROFUMASSE ALLA STESSA MANIERA...SAREBBE UN MONDO A SENSO UNIKO! Very Happy Very Happy Very Happy


    Ultima modifica di VERONIKA PETRONE il Dom Mar 29, 2009 7:11 pm, modificato 3 volte
    avatar
    Caterina Margarita

    Messaggi : 14
    Data d'iscrizione : 24.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Caterina Margarita il Dom Mar 29, 2009 6:41 pm

    DISABILE: colui che ha difficoltà ( motorie, fisiche, mentali ) nel compiere delle azioni.

    DIVERSO: colui che si differenzia dalla massa per la cultura, la religione, il modo di parlare, il colore della pelle.......
    avatar
    annalisa veneruso

    Messaggi : 23
    Data d'iscrizione : 23.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  annalisa veneruso il Dom Mar 29, 2009 7:07 pm

    Ho appena guardato il video che ha proposto veronika..è semplicemente bellissimo!!
    "COSA AVRANNO MAI DA RIDERE LORO CON IL VOLTO STRANO..EPPURE RIDONO DELLA VITA,NUTRONO DEI SENTIMENTI...."con queste parole inizia la canzone,parole molto profonde secondo me,insieme a quelle immagini che scorrono!!"Noi" a volte incontriamo delle difficoltà che ci sembrano insormontabili..nella vita quotidiana..anzi finiamo per lamentarci forse troppo spesso,come se ci mancasse sempre qualcosa..come se fossimo sempre alla ricerca della FELICITà..ma in realtà, la felicità è anche nelle piccole cose,anzi è sopratutto nelle piccole cose!!!
    GRAZIE VERONIKA per aver messo questo video Very Happy Very Happy
    Eppure....prova a pensare se ogni cielo avesse lo stesso colore ed ogni fiore profumasse alla stessa maniera, sarebbe un mondo nella nebbia, sarebbe un mondo a senso unico..... direi inutile!!!

    Giovanna Garofalo

    Messaggi : 2
    Data d'iscrizione : 24.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Giovanna Garofalo il Dom Mar 29, 2009 7:41 pm

    Disabile/diverso....perchè? Non mi sento di classificare o cmq di attribuire un significato a questi due termini...io lavoro con persone affette da sordità, e credetemi, posso e sanno regalare molto più di chiunque altro...basta con questi termini classificanti!

    Stefania Donatellis

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 19.03.09
    Età : 29

    Il disabile,il diverso

    Messaggio  Stefania Donatellis il Dom Mar 29, 2009 7:50 pm

    Il disabile: è colui che ha piccoli o grandi difficoltà, e non riesce a svolgere determinate attività, anche a causa dello Stato che non si occupa di queste situazioni che dovrebbe far fronte.E' HANNO BISOGNO DI TANTO AMORE
    http://www.youtube.com/watch?v=iTtBEMRs6Yk
    http://www.youtube.com/watch?v=NhsDXiI7noA
    Il diverso:è colui che non riesce oppure trova dei ostacoli,e a piccoli o granndi difficoltà(culturali,religiosi,politici,modi di linguaggio,colore di pelle) ad inserirsi nel contesto in cui si trova.Anche a noi capita quando andiamo in un altro paese straniero ci sentiamo fuori dal contesto in cui ci troviamo.

    Cira89

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 20.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Cira89 il Dom Mar 29, 2009 8:50 pm

    Il disabile è colui che non è abile a svolgere certe attività.

    Il diverso è colui che si differenzia dagli altri sotto certi aspetti.


    Cira Giorno
    avatar
    Carmen Palumbo

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 23.03.09
    Età : 29

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Carmen Palumbo il Dom Mar 29, 2009 9:40 pm

    Per me il DISABILE è una persona con un deficit che non riesce a vivere autonomamente la propria vita. Mentre il DIVERSO lo siamo un pò tutti rispetto agli altri, in quanto ognuno ha un proprio modo di vivere, ha delle proprie caratteristiche.
    avatar
    ANTONELLA

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Età : 30
    Località : NAPOLI

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  ANTONELLA il Dom Mar 29, 2009 9:48 pm

    PER ME IL DISABILE E' COLUI CHE NON E' NORMALMENTE DOTATO.IL TERMINE DIS-ABILE MI POTREBBE FAR PENSARE COLUI CHE NON E'ABILE A COMPIERE CERTE ATTIVITA',MA SE RIFLETTO POTREI DIRE CHE ANCHE AI NORMODOTATI CAPITA DI NON ESSERE ABILI A COMPIERE CERTE FUNZIONI,PERO' NON VENGONO CHIAMATI DISABILI.QUINDI LA DIFFERENZA NON STA NELLE AZIONI CHE SI POSSONO SVOLGERE...IL DISABILE E' COLUI CHE,A CAUSA DI UN DISTURBO PSICO-FISICO, HA DIFFICOLTA' A COMPIERE CERTE AZIONI,DALLE PIU SEMPLICI A QUELLE PIU COMPLESSE.QUINDI E' IMPORTANTE SOTTOLINEARE LA CAUSA DI QUESTA DIFFICOLTA'.INFATTI IL DISABILE VIENE SPEESO RICONOSCIUTO PER LA SUA 'ANOMALIA' FISICA O PSICHICA.IL DISABILE NON E' COLUI CHE E' PRIVO DI CERTE ABILITA',MA DI CONDIZIONI FISICHE O PSICHICHE CHE GLI RENDONO DIFFICILE LO SVOLGIMENTO DI CERTE AZIONI
    IL DIVERSO,INVECE,E' L'ALTRO DA SE'.VIENE RICONOSCIUTO DIVERSO DA NOI STESSI.DI SOLITO SI VIENE ETICHETTATI COME DIVERSI QUANDO NON SI APPARTIENE ALLA MASSA,QUINDI IL TERMINE DIVERSO PUO' RAGGRUPPARE PIU CATEGORIE DI PERSONE.IL DIVERSO PUO' ESSERE ANCHE UNO STRANIERO CHE NON PARLA LA MIA STESSA LINGUA.
    avatar
    Anna Rosaria Quirino

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 24.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Anna Rosaria Quirino il Dom Mar 29, 2009 10:02 pm

    DISABILE: persona che presenta un handicap psichico o motorio, che ha una mancanza in un campo ma che può magari eccellere in un altro campo.
    DIVERSO: anomalo rispetto al normale(ammesso che questo esista).
    avatar
    Giuseppina Chiarolanza

    Messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 20.03.09
    Età : 29
    Località : Napoli

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Giuseppina Chiarolanza il Lun Mar 30, 2009 10:54 am

    Il disabile è colui che ha capacità psico-fisiche ridotte rispetto a quelle considerte "normali" e per questo si trova in una condizione di svantaggio.

    Il diverso è chi non rientra nella nostra concezione di "normalità".

    pasqualina iossa

    Messaggi : 17
    Data d'iscrizione : 18.03.09
    Località : napoli

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  pasqualina iossa il Lun Mar 30, 2009 12:12 pm

    DISABILE: persona non abile a fare delle azioni per menomazione.
    DIVERSO: colui che per cultura, colore della pelle, religione compare hai nostri occhi diverso. Diverso è dato dal pregiudizio.
    Lina Iossa
    avatar
    Anna Marino

    Messaggi : 9
    Data d'iscrizione : 20.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Anna Marino il Lun Mar 30, 2009 1:40 pm

    Disabile: colui che non è abile, è meno autonomo nello svolgere le normali attività quotidiane.

    Diverso: diverso per razza, religione , colore della pelle, interesse, hobby.

    Ma chi siamo noi per giudicare una persona diversa? E poi cos'e la normalita?

    maria cefariello

    Messaggi : 9
    Data d'iscrizione : 30.03.09
    Età : 31

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  maria cefariello il Lun Mar 30, 2009 2:02 pm

    DISABILE:colui che non autonomo a svolgere attività quotidiane, e ha bisogno di qualcuno che lo sostenga...........DIVERSO:viene dato qusto aggettivo a colui che non corrisponde a ciò che siamo noi,ad esempio colui che appartiene ad un altra nazione
    avatar
    Rosanna Dottorini

    Messaggi : 35
    Data d'iscrizione : 20.03.09
    Età : 30
    Località : Bacoli (Na)

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Rosanna Dottorini il Lun Mar 30, 2009 2:53 pm

    Dal mio punto di vista queste sono le seguenti definizioni dei due termini:

    DISABILE:colui che presenta una differenza fisica o mentale rispetto ad un
    normodotato e che necessita di disposizioni particolari per praticare le
    proprie abilità in diversi ambiti personali e sociali.

    DIVERSO:colui che è stato etichettato "anormale" dalla società e a cui,spesso,non
    vengono riconosciuti tutti i diritti sociali.

    Nella discussione in aula mi sono ritrovata con il parere di alcune ragazze sul fatto di considerare il concetto di disabile come un elemento che effettivamente appartiene ad una persona per cause varie,e il concetto di diverso come l'attribuzione di un handicap da parte della società.La diversità in sè è un elemento positivo,ognuno di noi è diverso dall'altro e ognuno di noi può dare all'altro qualcosa che nessun altro potrebbe donare.Considerare la diversità in questo senso è certamente qualcosa di costruttivo sia sul piano individuale che su quello sociale.Purtroppo però il senso comune ha un'idea errata che conduce soltanto alla discriminazione e all'emarginazione.Nella situazione attuale il "diverso" viene allontanato perchè fa paura,e ne sono testimonianza i casi precedentemente analizzati.Bisogna intervenire nella mentalità dei normodotati e occorre un'educazione alla diversità!

    Napolitano Beatrice

    Messaggi : 4
    Data d'iscrizione : 20.03.09

    Disabile-Diverso

    Messaggio  Napolitano Beatrice il Lun Mar 30, 2009 3:00 pm

    Disabile:e' il non abile cioe' colui che non e' capace di fare qualcosa per via di una menomazione di tipo fisico,motorio,mentale,che lo porta in difficolta' di fronte ad a
    lcune attivita' della vita.
    Diverso:e'colui che si sente diverso dagli altri per diversi aspetti:(per esempio gli stili di vita,atteggiamenti,cultura,religione,tradizione)
    avatar
    Anna Florio

    Messaggi : 30
    Data d'iscrizione : 23.03.09
    Età : 29
    Località : Mugnano di Napoli

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Anna Florio il Lun Mar 30, 2009 3:24 pm

    DISABILE:Non abile in qualche attività a causa di un deficit fisico o mentale (anche se oggi si cerca grazie anche all'aiuto di tecnologie abilitanti di parlare di diversabilità,in modo tale da definire un disabile non più con una caratteristica mancante,ma diversa,una diversa abilità)
    DIVERSO:Quest'ultimo nasce dal pregiudizio delle persone,che definiscono tutti gli individui che non seguono la massa come tali.

    Ecco questo potrebbe essere definito come un esempio di disabilità,ma invece si tratta di diversabilità perchè la cosa fondamentale non stà nel fatto che due di loro non possono sciare in piedi come i normodotati, ma nel fatto che sciano tutti e quattro,cambia solo il modo.

    Quest'altro invece compare alla parola diveso...ma provate a scrivere uomini,esseri umani oppure persone,troverete entrambe le immagini.
    Con questo concludo che la diversità non esiste,è solo una prospettiva mentale generata nella mente di ognuno di noi(per me potrebbe essere diverso qualcuno o qualcosa che magari non sarà considerato così da un'altra persona) e oggi si dovrebbe cancellare anche il significato che si da alla disabilità,basta con l'esclusione o la compassione,si all'INTEGRAZIONE.
    avatar
    Teresa Marrone

    Messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 20.03.09
    Età : 28
    Località : giugliano

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Teresa Marrone il Lun Mar 30, 2009 4:02 pm

    DIVERSO:è diverso chi è fuori dalla media, fuori dalle cose che fa o che ha la maggioranza delle persone, è diverso chi ha tendenze naturali o sessuali diverse ad esempio o una ragazza di 14 anni che aspetta un figlio, è diverso chi non segue le tendenze di costume e della moda(ovviamente la diversità non ne assoluta 50 anni fa ad esempio era normalissimo sposarsi giovane e avere tanti figli o era normalissimo che la donna non lavorasse...etc)
    DISABILE:è disabile chi ha un deficit particolare ad esempio fisico, mentale,psicologico ma che non esclude la capacità di fare ogni cosa i diversamente abili sono persone che come qualunque normodotato ha eseigenze affettive,sessuali,lavorative,familiari ecc

    emma pollio

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 30.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  emma pollio il Lun Mar 30, 2009 4:11 pm

    DISABILE:COLUI O COLEI CHE NON E ABILE, CHE PUO AVERE PROBLEMI DI QUALSIASI GENERE COME NON RIUSCIRE A PARLARE O CAMMINARE CHE NN GLI PERMETTONO DI AFFRONTARE DETERMINATE CIRCOSTANZE.

    DIVERSO:una persona diversa e una persona che nn condivide il pnsiero o le idee degli altri, puo essere cnsiderato diverso anche qulla persona che non condivide ciò che vige all'interno di una società...

    tamburrino anna

    Messaggi : 9
    Data d'iscrizione : 25.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  tamburrino anna il Lun Mar 30, 2009 4:25 pm

    Per me il "DISABILE" è una persona che ha una menomazione cognitiva, motoria, sensoriale, che la rende non abile in qualcosa (camminare, vedere, sentire, ecc.)
    "DIVERSO" è colui che non dimostra di avere caratteristiche congrue con la maggioranza.

    angela d\'oriano

    Messaggi : 24
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Età : 30

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  angela d\'oriano il Lun Mar 30, 2009 4:48 pm

    per disabile possiamo definire colui che ha diverse abilità rispetto ai cosidetti normodotati.esse possoo essere linguistiche, motorie, sensoriali ecc.. ma che purtroppo vengono spesso accentuate dalla società poco presente o cmq poco attenta nel tentare di semplificare se pure in parte la loro vita.
    il diverso è invece colui che non rientra ni canoni stabilti dalla società o dalle micro comunità vuoi per il modo diverso di vestire di parlare o per diversi canoni artistici come musica ecc..
    condividete il mio pensiero?accetto anche pareri contrari!!!!

    mariarosaria mastrominico

    Messaggi : 17
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Età : 29
    Località : villa literno

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  mariarosaria mastrominico il Lun Mar 30, 2009 5:25 pm

    scusate il ritardo ma il mio pc ogni tanto entra in crisi!!!
    DISABILE:è COLUI CHE NON è ABILITATO A COMPIERE DETERMINATE AZIONI A CAUSA DI UNA MENOMAZIONE FISICA O MENTALE, E PERCIò NON RIESCE A CORRERE, CAMMINARE, PARLARE ECC...
    DIVERSO è COLUI CHE AGISCE IN MODO DIVERSO DA TUTTI GLI ALTRI, SI ALLONTANA DALLA MASSA.

    mina cesare

    Messaggi : 5
    Data d'iscrizione : 24.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  mina cesare il Lun Mar 30, 2009 6:12 pm

    Disabile è colui che ha differenze fisiche e mentali rispetto ad un normodotato, e queste non abilità possono essere innate o acquistate nel corso della vita.. Diverso invece è colui che è stato echitettato " anormale" dalla società. La società ha sempre visto alcune persone diverse, e per quanto le vogliamo far sparire ci saranno sempre.

    diletta puoti

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 24.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  diletta puoti il Lun Mar 30, 2009 6:15 pm

    Il disabile è colui che non è abile cioè manca in una determinata capacità fisica o mentale.
    Il diverso invece è colui che è differente da me nel modo di pensare, nelle abitudini e in molti altri aspetti. Tutti siamo diversi uno dall'altro.

    Roberta Brillante

    Messaggi : 14
    Data d'iscrizione : 20.03.09
    Età : 30
    Località : Montesarchio (Bn)

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Roberta Brillante il Lun Mar 30, 2009 6:29 pm

    Il DISABILE è una persona normale ma non abile in qualcosa ma con l'aiuto di qualcuno o di qualcosa può diventare abile.
    Il DIVERSO è colui che non è uguale al nostro modo di essere.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Sab Dic 16, 2017 2:12 pm