Pedagogia della disabilità Briganti

Forum didattico del corso di Pedagogia della disabilità, Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione, Suor Orsola Benincasa di Napoli, organizzato da Floriana Briganti


    lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Condividere

    Martina di domenico

    Messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 18.03.09
    Età : 29
    Località : Napoli

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Martina di domenico il Gio Mar 26, 2009 10:45 pm

    il primo significato che ho dato nel descrive la parola disabile è stato quello di colui che a causa di una menomazione(fisica o intellettuale) non riesce a compiere gesti della vita quotidiana però dopo la discussione di oggi in aula è giunto fuori che disabile può essere anche quella persona che non riesce a svolgere solo una determinata attività e non tutte.quindi a mio parere interpreto la disabilità come una perdita o limitazione della capacità di compiere un'attività e l'handicap è la condizione finale di svantaggio sociale causata dalla disabilità.
    mentre il "diverso" lo identifico come colui che è fuori dai canoni prestabiliti.ma è una parola che dovrebbe essere eliminata perchè non ha alcun senso,non si può giudicare se una persona è normale o diversa quindi l'attribuzione di diverso è solo un etichettatura che noi persone affidiamo ad una determinata categoria di persone che riteniamo NON SIMILI a noi quindi questa parola offensiva è solo una nostra stupida invenzione.perchè come ha detto oggi in aula una ragazza in noi tutti c'è una limitazione si deve solo vedere in che ambito uno si vuole riferire.
    avatar
    Raffaella Schiano Lomorie

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 23.03.09
    Età : 29
    Località : Monte di Procida (NA)

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Raffaella Schiano Lomorie il Gio Mar 26, 2009 10:48 pm

    Il disabile per me è un soggetto che non è abile in determinate situazioni,presenta dei deficit che variano ma bisogna dire che sono delle persone molto affettuose.Ho lavorato con un bambino disabile e devo dire che bisogna dargli molta più attenzione rispetto ad un coetaneo "normal" ma devo dire ke è sto un bambino molto ma molto affettuoso.Per quanto riguarda il diverso sono dell'idea ke tutti siamo diversi l'uno dall'altro.Il diverso è colui che si differenzia dagli altri attraverso le le sue caratteristiche comportamentali,culturale.
    avatar
    D\'Orio Claudia

    Messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 19.03.09
    Età : 29
    Località : Napoli

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  D\'Orio Claudia il Gio Mar 26, 2009 10:48 pm

    La disabilità è la condizione personale di chi, in seguito ad una o più menomazioni, ha una ridotta capacità d'interazione con l'ambiente rispetto a ciò che è considerata la norma, pertanto è meno autonomo nello svolgere le attività quotidiane e spesso in condizioni di svantaggio nel partecipare alla vita sociale.
    Il diverso è colui che e per cultura,e per religione,e per il suo modo di vestirsi,è lontano dai nostri canoni di "normalità",ma in realtà il vero problema è che è difficile conoscere e incontrare l'altro nella sua bellezza, peculiarità e unicità. Più facile è formulare pre-concetti, pre-giudizi, schemi di pensiero autoreferenziali, decisi da sé, che ci difendono e ci tutelano. Ciò che è simile a noi, infatti, è più rassicurante, riconoscibile, controllabile.
    A tal preoposito,mi chiedo: Diverso SI,ma diverso DA CHI???
    ...Forse,diverso dalla massa,una massa di cui noi stessi siamo gli artefici e non pensate anche SCHIAVI???

    Livia Cinque

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 18.03.09
    Età : 28
    Località : Vico Equense

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Livia Cinque il Gio Mar 26, 2009 10:51 pm

    Il disabile e' un individuo,che a causa di malformazioni fisiche o psichiche, fa uso di tecnologie(es protesi) per combattere la sua situazione di disagio.
    Il diverso e' un individuo che non rispecchia i nostri canoni di normalita'. In qualche modo siamo noi a creare i "diversi".

    Livia Cinque

    Piera Reccia

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 19.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Piera Reccia il Gio Mar 26, 2009 10:52 pm

    DISABILE: per me il disabile è colui che non è abile a fare qualcosa, disabili possiamo essere anche noi in quanto possiamo essere abili a fare qualcosa più che un'altra. L' handicap non è altro che lo svantaggio che la società dà al soggeto e di conseguenza aggrava il suo deficit. Per decenni il disabile è stato visto come un soggetto da accudire, assistere, ignorando le sue potenzialità. Il cocetto attuale non è più segregare, ma proteggere, se proteggere significa non escluderlo dalla società. Io penso che se un disabile può costruire la sua vita, i propri interessi, trovando una dimensione familiare, lavorativa, di amicizie, ha anche la capacità di distinguere il bene dal male e ciò che è utile da quello che non lo è.
    DIVERSO: è colui che viene visto come tale. sunny

    angela castellano

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 19.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  angela castellano il Gio Mar 26, 2009 11:07 pm

    DISABILE=colui che non è abile in determinate attività fisiche e/o psichiche.La disabilità non è solo una,ma con essa ci riferiamo anche alla disabilità uditiva,visiva ecc...

    DIVERSO=non è facile dare una definizione di diverso perchè,secondo il mio parere,il "diverso" è colui che viene considerato tale dagli altri...in effetti chi ha stabilito la normalità e la diversità?...

    Fiorenza Felaco

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 22.03.09
    Età : 29
    Località : Caserta

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Fiorenza Felaco il Gio Mar 26, 2009 11:11 pm

    DISABILE: Il disabile è una persona che non è in grado di svolgere autonomamente determinati compiti a causa di menomazioni.
    DIVERSO: Per me il diverso non esiste, noi possiamo considerare una persona diversa in base al nostro pregiudizio, ma non è detto che lo sia.


    Mi ha colpito molto questa immagine già oggi in aula, perchè trasmette un forte senso di solidarietà. Ci fà capire come il disabile deve integrarsi nella società, non deve essere emarginato o considerato "diverso".
    Tutti noi, come mostra l'immagine, tenendoci per mano e collaborando insieme, riusciremo a minimizzare le loro difficoltà e aiutarli a svolgere, nei limiti delle loro possibilità, le nostre stesse funzioni.

    Fiorenza Felaco
    avatar
    elenafiorillo

    Messaggi : 26
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Età : 28
    Località : napoli

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  elenafiorillo il Gio Mar 26, 2009 11:51 pm

    PER ME IL DIVERSO NON ESISTE PERCHE TUTTO DIPENDE DALLA SOGGETTIVITà DELLE PERSONE E SOPRATTUTTO DAI LORO PREGIUDIZI
    IL DISABILE INVECE è QUELLA PERSONA CHE NN PUò FARE LIBERAMENTE (SENZA L AIUTO ALTRUI)AZIONI DETERMINATE E A VOLTE ANKE MOLTO SEMPLICI CHE PER NOI INVECE SONO ABITUDINARIE.... cyclops drunken
    avatar
    ciotola biancamaria

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 18.03.09
    Età : 30

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  ciotola biancamaria il Gio Mar 26, 2009 11:56 pm

    Disabile è una PERSONA non abile a fare qualcosa..ma come sappiamo nessuno deve essere definito per sottrazione,sarà quindi abile in altre cose dove magari potrà eccellere più di una persona "normale". Una PERSONA diversa invece è colui che per una sua caratteristica fisica,comportamentale, psicologica o per il suo modo di pensare o stile di vita si differenzia dalla "normalità".

    Cristina Coppola

    Messaggi : 17
    Data d'iscrizione : 18.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Cristina Coppola il Ven Mar 27, 2009 12:19 am

    DISABILE= persona portatore di handicap impossibilitato a fare certe azioni.
    DIVERSO= io penso che nessuno è diverso,nella società ognuno di noi è bello così com'è e le persone che hanno la tendenza alla diversità,sono uguali a noi.

    Un esperienza?!?Sono animatrice dell'Acr (associazione cattolica ragazzi) tra tanti ragazzi adolescenti c'è un ragazzo disabile sulla sedia a rotelle...lui è un ragazzo molto forte,dolce e ha una semplicità nel parlare e nell'esporsi che fa rabbrividire non parla molto bene e lo fa solo con ragazzi,persone di cui si sente amato e accettato per così com'è.Nonostante la sua disabilità è capace di lasciare tutti a bocca aperta fa ragionamenti da adulto,accetta la vita così come gli è stata donata,ringrazia spesso la mamma che lo aiuta e ha sempre il sorriso stampato in faccia cosa che tante volte noto che ci sono ragazzi,giovani sempre con le facce appese e non si rendono conto del dono affidatogli.Basta che gli fai una carezza,gli doni un abbraccio o gli dici "ti voglio bene" e lui si sente AMATO.
    avatar
    viviana pulcinaro

    Messaggi : 23
    Data d'iscrizione : 26.03.09
    Età : 31
    Località : Quarto(NA)

    Diverso/Disabilità

    Messaggio  viviana pulcinaro il Ven Mar 27, 2009 12:22 am

    Per me il termine Disabilità sta ad indicare un individuo che per deficit fisici o psichici non può svolgere determinate azioni,anche se molte volte queste persone svolgono meglio delle altre;come ad esempio i non vedenti che nonostante il loro deficit sfruttano al meglio gli altri sensi.Il Diverso invece secondo il mio modesto punto di vista,rappresenta quella persona che per la poca sicurezza si sente inferiore e quindi diverso dagli altri,c'è da dire però che molte volte è proprio la nostra società,che a causa di falsi pregiudizi,li fa sentire diversi. afro

    Pirozzolo Alessandra

    Messaggi : 14
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Località : Napoli

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Pirozzolo Alessandra il Ven Mar 27, 2009 12:54 am

    DIVERSO = La diversità, così come la normalità è un concetto relativo. Dal mio punto di vista non considero "normale" nessuno, proprio perchè tutti sono "diversi" da me. E ognuno ha qualcosa da insegnarmi, nel bene o nel male.
    Quando poi nella società emerge il tema della "diversità" è perchè forse molte persone non sono poi così aperte socialmente e culturalmente da accettare che qualcuno possa essere in qualche modo diverso da loro: dalle inclinazioni sessuali, alle idee politiche, alla fede, al colore della pelle.

    DISABILE = è colui che in seguito ad una o più menomazioni ha una ridotta capacità d'interazione con l'ambiente rispetto a ciò che è considerata la norma, pertanto è meno autonomo nello svolgere le attività quotidiane e spesso in condizioni di svantaggio nel partecipare alla vita sociale.

    Noi normodotati abbiamo un modo di vedere il soggetto disabile abbastanza drastico infatti spesso il disabile ci fa paura perché è diverso, e la diversità concepita come "non normalità" ci spaventa molto perché non ci siamo abituati.
    Il disabile lo vediamo e lo consideriamo sotto la forma di pietismo "Poveretto…non vorrei mai essere così…". Invece dovremo imparare a guardare il disabile in maniera più ottimista, e non commuoverci nel vederlo mentre affronta le cose di ogni giorno, ma essere contenti di lui in quanto lo accettiamo per come è.
    avatar
    caterina.mormile

    Messaggi : 9
    Data d'iscrizione : 27.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  caterina.mormile il Ven Mar 27, 2009 1:09 am

    Il termine disabile sta ad indicare un non abile per via di un deficit mentale,sensoriale,corporeo etc...il disabile è sempre stato visto come un eterno bambino da accudire per tutta la vita..ma in realtà è un non abile in qualcosa ma non in tutto infatti loro hanno delle pulsazioni sessuali, degli hobby, provano interesse nel conoscere altre persone..dunque non va assolutamente represso.

    credendino benedetta

    Messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 26.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  credendino benedetta il Ven Mar 27, 2009 1:13 am



    Questa immagine secondo me è un modo per vedere come ogni fiore preso da solo è basso, alto, chiuso, aperto, rosso, giallo... Tutti insieme però sono uno spettacolo bellissimo.
    avatar
    Valentina Salvio

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 19.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Valentina Salvio il Ven Mar 27, 2009 1:18 am

    disabile: è una persona che non possiede le stesse abilità fisiche di un individuo normodotato.

    diverso: è una persona che viene etichettata come tale poichè non rispecchia l'idea comune della società.
    avatar
    Laura.Esposito

    Messaggi : 5
    Data d'iscrizione : 26.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Laura.Esposito il Ven Mar 27, 2009 1:34 am

    Disabile: persona avente un deficit che gli impedisce di svolgere determinati compiti al pari dei normodotati, a seconda, ovviamente, del deficit che si possiede.

    Diverso: persona che ha caratteristiche, fisiche o caratteriali, differenti da quelle della maggioranza delle persone che compongono il contesto in cui essa vive.
    avatar
    annalisa veneruso

    Messaggi : 23
    Data d'iscrizione : 23.03.09

    LE PAROLE DISABILE0DIVERSO E LA MIA ESPERIENZA DI SERVIZIO CIVILE!!!

    Messaggio  annalisa veneruso il Ven Mar 27, 2009 1:35 am


    Buonasera a tutte!!ho scelto queste due immagini perchè stamattina in aula appena l'ho viste mi hanno fatto ricordare la mia esperienza di servizio civile in un centro di riabilitazione per disabili,che si è conclusa a dicembre.è stato un anno STUPENDO per me, credevo di"dover essere io a dare a questi ragazzi tutto il mio aiuto"ma in realtà LORO mi hanno dato molto di piu di quanto mi aspettassi, e forse di quanto io stessa ho dato a loro..sono fantastici anche solo in un piccolo gesto che fanno o in un sorriso che ti regalano!!Durante quest'anno sono "cresciuta"molto..e ho imparato a dare importanza anche alle cose piu semplici che la vita ci dona..e la prima immagine che ho messo "racchiude"il valore più importante da ricordare:LA SOLIDARIETà!!!La seconda immagine,come ho già detto,mi ha fatto ricordare questi ragazzi con cui ho trascorso un anno intero della mia vita..infatti molti ragazzi erano affetti dalla sindrome di down..da come avete capito per me è stata un esperienza indimeticabile.

    disabile=una persona non abile a fare determinate cose.
    diverso=una persona che trova delle difficoltà ad inserirsi nella società.
    Questa è la risposta che ho dato istintivamente in aula,ma come abbiamo già detto, dobbiamo vedere il disabile come diversamente abile..perchè molti soggetti possso avere delle menomazioni in alcuni campi ma non necessariamente in altri...anzi..Per quanto riguarda invece il "diverso",io non lo vedo come una persona che vuole essere o definirsi tale, come ho scritto ho legato il diverso alla parola DIFFICOLTà..una difficoltà che nasce dal pregiudizio stesso della società nei confronti qi questi soggetti ritenuti"diversi".
    ANNALISA VENERUSO
    avatar
    ErcolaniDaniela

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Età : 32

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  ErcolaniDaniela il Ven Mar 27, 2009 1:49 am

    disabile: per me è una persona che in un determinato contesto ha difficoltà a svolgere determinati compiti o movimenti..
    diverso: qualunque persona che non sono io...

    per rendere meglio l'idea di ciò che dico vi scrivo alcuni versi di una canzone di Madre Teresa il musical:

    ma che strana bestia sei,ma ce naso lungo
    hai forse ancora tu non sai nemmeno cosa sei?
    ma chissà cosa sarà questa tua diversità
    che mi fa sentire uguale a te perchè tu sei diverso come me...
    e che il bello sia la gente che riscopre un DIo
    che riscopre il mondo e che il mondo sia amore di diversità
    proprio come questa qua...
    anche Dio che gia lo sa,
    è diversoun pò da noi e da sempre ci comunica
    che il bello c'è se c'è diversitàààà
    notte a tuttiiiiii
    avatar
    VERONIKA PETRONE

    Messaggi : 31
    Data d'iscrizione : 21.03.09
    Età : 28
    Località : NAPOLI

    BIMBO DISABILE DOLCE

    Messaggio  VERONIKA PETRONE il Ven Mar 27, 2009 1:51 am

    Stamattina la prof ci ha mostrato una serie di immagini...e tra le tante,quando i miei occhi hanno incrociato gli occhioni grandi e dolci di questo bimbo ho provato delle incredibili sensazioni...reagalatemi DAL QUEL SUO SORRISO TIMIDO E PREZIOSO!Very Happy



    QUESTO BIMBO RAPPRESENTA E RACCHIUDE UN Pò ENTRAMBI I TERMINI SPIEGATI E CHIARITI OGGI IN AULA ...IL DISABILE ED IL DIVERSO!
    DICO DISABILE IN QUANTO OGGETTIVAMENTE PRESENTA UN HANDICAP UDITIVO...
    MI HA COLPITO COSI TANTO PERCHè FORSE IL DONO DELLA CAPACITà UDITIVA E COMUNICAZIONE è SPESSO SOTTOVALUTATO...
    HO RIFLETTUTO SIA SULLA SUA REALE DIFFICOLTà NEL PROCESSO DI APPRENDIMENTO(SPESSO CONSIDERATO COME RITARDO MENTALE) E PROCESSO DI RELAZIONE COL MONDO...CON I BIMBI DELLA SUA ETà AD ESEMP.,E SIA AL COMPORTAMENTO ANTISOCIALE E ALL EMARGINAZIONE CHE NE PUO COMPORTARE !
    CIò HA TRASPORTATO I MIEI PENSIERI...VERSO TUTTI QUEI BIMBI CON DISABILITà UDITIVE CHE NON HANNO NEMMENO LA POSSIBILTà DI UTILIZZARE SUPPORTI E CURE SPECIALI... Sad

    E DICO DIVERSO IN QUANTO,INEVITABILMENTE SI NOTA IL SUO COLORE DELLA PELLE!SFORTUNATAMENTE ANCORA OGGI(21°SECOLO)ESISTE LA DISCRIMINAZIONE NERO/BIANCO E PERSISTE LA CONCEZIONE NERO=DIVERSO... E PERCHè NO,"CONCEPITO PERICOLOSO" E QUINDI DA ALLONTANARE ED EMARGINARE!

    PERSONALMENTE...QUALSIASI SIA IL COLORE DELLA SUA PELLE...MI TRASMETTE IMMENSA DOLCEZZA QUANTA TRISTEZZA....DOLCI..I SUOI OCCHI BIMBI CHE SOGNANO Rolling Eyes...TRISTI...LE DIFFICOLTà CHE I SUOI STESSI OCCHIONI INCONTRERANNO NEL MONDO REALE Sad DOVE DETERMINATE BARRIERE SONO ANCORA BEN LONTANE DALL'ESSER SUPERATE!


    Ultima modifica di VERONIKA PETRONE il Sab Mar 28, 2009 5:57 pm, modificato 1 volta
    avatar
    LenaPalma

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 27.03.09
    Età : 28
    Località : Giugliano in Campania

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  LenaPalma il Ven Mar 27, 2009 1:57 am

    disabile: se devo essere sincera, appena sento la parola disabile a me viene in mente un'immagine: il mio piede! per me il disabile è CHIUNQUE abbia un'abilità diversa da un'altra persona. Io credo che la parola disabile sia offensiva perchè limita il pensiero dell'uomo, se venisse detto diversamente abile al posto di disabile io potrei anche pensare che il diversamente abile sia una persona che abbia un'abilità diversa dalla mia, non obligatoriamente in meno.
    diverso: io credo che la diversità sia creata dall'etnocentrismo, e penso anche che siamo tutti diversi in fondo, perchè anche il mio compagno di banco può sembrarmi diverso e viceversa.
    avatar
    teresa granata

    Messaggi : 23
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Età : 30
    Località : Napoli

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  teresa granata il Ven Mar 27, 2009 2:22 am

    Disabile:Per me il disabile è una persona che non è capace di svolgere una determinata azione a causa di una menomazione che può essere di tipo: fisica,motoria,sensoriale o intellettiva.

    Diverso:
    Per me il termine diverso non sta ad indicare solo una persona che presenta dei deficit ma anche chi è di cultura,razza,religione e provenienza diversa da chi lo guidica.Quindi anch'io che non presento menomazioni fisiche posso essere difinita diversa in base alla mia religione,alla mia cultura e al mio stile di vita...

    stefania esposito

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 24.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  stefania esposito il Ven Mar 27, 2009 2:41 am

    Il disabile è una persona che si caratterizza per delle «mancanze» sia fisiche sia mentali. E' una persona che non risponde ai parametri di normalità socialmente diffusi.

    Invece,anche se potrà essere abbastanza banale, per me l'essere diversi significa avere il coraggio di essere se stessi.
    Una persona "diversa" per me è una persona che non ha in comune con la massa le sue idee, una persona le cui emozioni non sono sincronizzate con il mondo,una persona che va a ritmo suo. Una persona capace di essere se stessa in ogni momento. Di solito le persone così non sono accettate,la gente le disprezza,le evita,le deride. Secondo me un po' le invidia,perché hanno un modo tutto loro di attraversare "l'oceano" di eventi che li circonda.

    TERESHA BARBIERI

    Messaggi : 9
    Data d'iscrizione : 19.03.09

    DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  TERESHA BARBIERI il Ven Mar 27, 2009 6:08 am

    La parola disabile denota una mancanza di abilità,che puo essere fisica o mentale.
    La parola diverso viene spesso associata a quella di disabile perchè i disabili spesso sono costretti a svolgere in modo diverso le loro quotidiane azioni per problemi fisici,motori.Ma queste "diversità" non dovrebbero essere motivo di emarginazione,anzi dovrebbero essere un motivo in più di conosenza e di confronto tra le persone.

    maddalena girardi

    Messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 23.03.09

    DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  maddalena girardi il Ven Mar 27, 2009 10:14 am

    IL DISABILE:è colui che non è abile nel fare qualche cosa,ma sopratutto un individuo con una propria identità,con una propria connotazione,con delle proprie caratteristiche fisiche.IL DIVERSO è colui che la pensa diversamente,che proviene da un altro paese,colui che non riesce ad integrarsi,colui che viene visto diverso da quella che è la normalità.In realtà penso che non vi sia un diverso perchè tutti siamo diversi l'uno dall'altro.
    avatar
    maddalenadirosa

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 18.03.09

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  maddalenadirosa il Ven Mar 27, 2009 10:32 am

    un elemento fondamentale per l' inserimento del disabile è la collaborazione, il gioco di squadra, il superamento della discriminazione negativa disabile=diverso

    Contenuto sponsorizzato

    Re: lezione del 26 marzo: le parole DISABILE/DIVERSO

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Dom Nov 19, 2017 10:47 pm