Pedagogia della disabilità Briganti

Forum didattico del corso di Pedagogia della disabilità, Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione, Suor Orsola Benincasa di Napoli, organizzato da Floriana Briganti


    ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Condividere

    anna del deo

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 23.03.09
    Età : 31
    Località : ISCHIA

    La relazione educativa

    Messaggio  anna del deo il Mar Mar 31, 2009 3:00 am

    Sarà perchè adoro i bambini, sarà perchè mi trasmettono gioia, ma questa parola RELAZIONE EDUCATIVA mi fa venire in mente proprio loro. Chissà perchè?I loro sguardi, i loro occhi ti trasmettono le loro stesse emozioni: felicità, concretezza e la semplicità di quanto una carezza, dimostrazione d'affetto, li rendano felici d'incanto.Il sorriso di un bimbo è un messaggio, è ciò che raffiora in noi quello che eravamo, quel che più non ricordiamo.Il mio desiderio più grande è quello di aiutare i bambini con e senza difficoltà.
    avatar
    Raffaella Schiano Lomorie

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 23.03.09
    Età : 29
    Località : Monte di Procida (NA)

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Raffaella Schiano Lomorie il Mar Mar 31, 2009 11:03 am

    relazione educata si ha sia nel rapporto tra maestro alunno che tra genitori figli.è l'insieme di varie nozioni che vengono trasmesse e apprese al fine di far arricchire la persona e di avere un buon rapporto con esso.

    maria di fiore

    Messaggi : 26
    Data d'iscrizione : 23.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  maria di fiore il Mar Mar 31, 2009 3:32 pm

    La relazione educativa si distingue dalle altre relazioni perchè è fondata sull'intenzionalità educativa. Però stabilire cosa sia una relazione educativa è, a mio avviso, difficile perchè possono essere considerate tali tutte quelle relazioni in cui è in gioco l'affettività, l'umanità ed il dialogo, anche al di fuori del contesto scolastico, che consentono l'acquisizione di competenze. Essa si costruisce con l'altro e per l'altro e può nascere perchè dettata dal bisogno, o per ottenere graficazioni, o per autoaffermazione, o, ancora, per la scelta di una figura presa come riferimento.

    Assunta_Verde

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 30.03.09

    LA RELAZIONE EDUCATIVA

    Messaggio  Assunta_Verde il Mar Mar 31, 2009 4:27 pm

    Prima di parlare di relazione educativa,mi soffermo sul termine “relazione”.La relazione è un legame che si instaura tra due o più persone in diversi ambiti, quali scuola, famiglia, luoghi extra-scolastici, etc.
    Quando parliamo di relazione educativa, penso come prima cosa al rapporto che si instaura tra un educatore, magari di una comunità di minori, e un educando.
    Alla base della loro relazione ci deve essere rispetto reciproco.
    In questa tipo di relazione l’educatore ha un ruolo fondamentale, poiché deve per prima cosa essere da esempio per il piccolo educando e fornirgli gli strumenti utili per la sua vita, ed inoltre fargli capire che in qualsiasi caso , anche in situazioni di difficoltà non è mai solo.
    avatar
    Martina Aceto

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 18.03.09
    Età : 29
    Località : Napoli

    La relazione educativa

    Messaggio  Martina Aceto il Mar Mar 31, 2009 5:14 pm

    Per relazione educativa si intende la volontà di costruire un rapporto, un legame tra due persone.
    Ogni tipo di relazione educativa richiede tempo ed impegno ,prevede un momento di incontro e di scambio e si fonda su un rapporto basato sulla stima e la fiducia reciproca(rapporto che deve essere lineare e non asimmetrico:non deve esserci disparità di potere).
    La relazione educativa si costruisce con l'altro e per l'altro, si traduce in ascolto e in accoglienza.
    L'atteggiamento dell'educatore implica disponibilità alla relazione in termini di accoglienza e progetto verso il soggetto in formazione, che proprio attraverso la relazione prende forma.
    L'educatore ha ruolo di guida e di accompagnatore, non deve imporsi sul soggetto ma deve promuoverlo ,lasciare spazio alla sua libertà di espressione,lasciare che questi decida tra l'essere il poter essere e il dover essere.
    L'educatore deve essere paziente ,sensibile,empatico ,attento alla diversità.Deve guardare al soggetto in formazione come ad un soggetto che attivamente osserva e modifica l'ambiente circostante e che non reagisce semplicemente agli stimoli.
    Deve cercare di comprendere il suo punto di vista,percepire i suoi sentimenti,stimarlo in quanto persona per una relazione stabile e duratura.
    avatar
    Romina Troncone

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 18.03.09
    Età : 32
    Località : Napoli

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Romina Troncone il Mar Mar 31, 2009 5:55 pm

    A primo impatto la RELAZIONE EDUCATIVA mi fa venir in mente l'immagine dei bambini e il rapporto basato sulla fiducia ke essi stabiliskono dapprima con i genitori e poi con gli insegnanti.
    Riflettendoci un pò più a lungo invece la relazione educativa potremmo definirla come un qualsiasi rapporto o incontro tra due o più persone che, pur non trovandosi in quel rapporto standard alunno/insegnante o figlio/genitore, imparano gli uni dagli altri.
    Anche con un semplice dialogo possiamo imparare molto da altre persone e viceversa...peccato che
    non sempre questi scambi di idee ci fanno aprire gli occhi per guardare nuovi orizzonti e scoprire nuove realtà.

    Flora Ciaramella

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 26.03.09
    Età : 30
    Località : Napoli

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Flora Ciaramella il Mar Mar 31, 2009 6:14 pm

    EDUCATORE ------>EDUCANDO
    <-----

    Se devo associare un'immagine al concetto di relazione educativa,questa sopra è ciò che mi viene in mente.Per relazione educativa intendo lo scambio di saperi,esperienze,sensazioni,sentimenti(in senso lato della parola)che vi puo' essere tra l'educatore e l'educando,ma non solo.Una relazione educativa è anche quella che s'instaura tra genitori\figli,professori\alunni,amici etcc....
    Parto dal presupposto che ogni situazione che ci troviamo ad affrontare nella vita quotidiana è utile per stabilire una relazione educativa dove è importante dare,ma anche ricevere.
    E' proprio questo che spero di poter realizzare un giorno in cui mi troverò a rivestire il ruolo di educatrice.Vorrei saper "dare" quelli che sono i miei saperi,le mie esperienze,ma allo stesso tempo arricchirmi attraverso quelle altrui.
    Tutto ciò perchè secondo me nella vita non si smette mai di imparare.

    Federica

    Messaggi : 17
    Data d'iscrizione : 21.03.09
    Località : Napoli

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Federica il Mar Mar 31, 2009 6:43 pm

    La Relazione Educativa è un rapporto che si instaura tra due o più persone, in particolare tra educatore,colui che insegna ed educando,colui che apprende. E' un rapporto reciproco,durante il quale l'alunno apprende dall'insegnante e viceversa. E' un processo voluto,fatto a posta per un determinato scopo.
    A mio parere questa relazione può avvenire non solo in ambito scolastico ma anche nei rapporti quotidiani in cui si può apprendere o insegnare qualcosa secondo la propria esperienza.
    avatar
    iannini michela

    Messaggi : 24
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Località : Caivano(NA)

    "RELAZIONE EDUCATIVA"

    Messaggio  iannini michela il Mar Mar 31, 2009 7:11 pm

    La "Relazione educativa" è l'insieme dei rapporti sociali che si stabiliscono tra l'educatore e coloro che egli educa per andare verso gli obiettivi educativi all'interno di una data struttura istituzionale. La relazione educativa costituisce l'oggetto della pedagogia, educatore e educando hanno ruoli e obiettivi differenti: l'uno con quello di educare, di insegnare, di condurre verso cambiamenti volti al raggiungimento di un maggiore benessere, l'altro con l'obiettivo di apprendere e di sperimentare situazioni nuove.

    TERESHA BARBIERI

    Messaggi : 9
    Data d'iscrizione : 19.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  TERESHA BARBIERI il Mar Mar 31, 2009 7:26 pm

    Io penso che la relazione educativa non sia solo il rapporto tra l'educatore e l'educando o tra genitori e figli,ma sia qualcosa di molto esteso, senza confini,che si può creare in tante altre situazioni.Ad esempio può definirsi relazione educativa anche un rapporto tra amici,magari non della stessa età, dove entrambi le persone possono confrontarsi e cogliere gli aspetti positivi o negativi dell'altro.Gli esempi di relazione educativa possono essere tanti a seconda dei casi.Un'immagine che mi viene in mente è quella di un bambino che va a pescare,e trova sulla riva un vecchietto,che ogni giorno gli insegna qualche trucchetto su come pescare,e mentre pescano gli racconta storie che lo fanno viaggiare.Ma anche il bambio con la sua ingenuità e vivacità fà rivivere al vecchietto la sua gioventù.Sicuramente questa immagine è relativa,cioè la relazione educativa non è solo questo ,perchè per la formazione di una persona occorrono anche figure importanti(genitori,educatori,insegnanti ecc..),ma spero che tutti nalla vita possano trovare un uomo come quel vecchietto.
    avatar
    Francesca Marra

    Messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 24.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Francesca Marra il Mar Mar 31, 2009 8:06 pm

    Pensando a cosa potesse essere per me la RELAZIONE EDUCATIVA, ho riflettuto sul significato della parola RELAZIONE e EDUCAZIONE: la relazione implica un rapporto tra 2 o più persone, mentre educativa rappresenta la natura di questo rapporto.
    A mio avviso, dunque, la relazione educativa si basa sul continuo influenzarsi reciprocamente, in un rapporto di rispetto e parità, dove i soggetti apprendono e, qualche volta assumono, caratteristiche tipiche degli altri soggetti.
    Questo consente ad ognuno di poter migliorare sia come persona, sia nella vita relazionale e sociale, permettendo di conoscere le diverse forme di identità e rispettare tutte le persone nella proprio modo di essere.


    Ultima modifica di Francesca Marra il Lun Apr 20, 2009 12:23 pm, modificato 1 volta

    rachelecacciapuoti

    Messaggi : 9
    Data d'iscrizione : 19.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  rachelecacciapuoti il Mar Mar 31, 2009 8:17 pm

    RELAZIONE EDUCATIVA= reciproco rapporto tra educatore ed educando. Io credo che tale rapporto sia alla base di qualsiasi azione educativa volta alla crescita e allo sviluppo di entranbe le parti. Questo in quanto lo scopo dell'educatore non deve essere soltanto quello di trasmettere qualcosa all'educando ma, egli deve essere spinto dall'entusiasmo di entrare nel mondo dell'educando, di interessarsi delle sue problematiche, opinioni. Soltanto in questo modo la relazione educativa si potrà tradurre in un dare e ricevere reciproco
    avatar
    veronica lanzillo

    Messaggi : 28
    Data d'iscrizione : 19.03.09

    Relazione educativa

    Messaggio  veronica lanzillo il Mar Mar 31, 2009 9:01 pm

    La relazione educativa si instaura tra chi educa, che può essere l'insegnante, il genitore,e chi deve essere educato,che non è detto che siano sempre i bambini.
    In ambito scolastico questo tipo di relazione è fondamentale per capire chi ci troviamo di fronte e magari aiutarli quando è richiesto...ma è anche vero che possiamo imparare tante cose anche noi da loro.
    Non bisogna essere superficiali nel rapportarci con gli altri (come nel caso della scuola che non ci si deve limitare solo ad insegnare),ma affrontare i rapporti umani in maniera più profonda,per conoscere e farsi conoscere,il che è una cosa molto bella e importante!!

    Tiziana Bello

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 24.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Tiziana Bello il Mar Mar 31, 2009 9:33 pm

    Io penso che la relazione educativa preveda una situazione di scambio reciproco di conoscenze. Infatti più volte si dice che tanto gli allievi imparano dai docenti quanto i docenti possono imparare dagli stessi allievi. Però la relazione educativa si può instaurare anche tra sole persone adulte e non solo nella relazione docente/discente, in quanto ognuno di noi, ogni giorno, vive delle esperienze da cui può trarre nuovi insegnamenti. Dunque per relazione educativa si potrebbe si potrebbe anche intendere qualunque rapporto che porti ad una crescita di conoscenze nei soggetti che intervengono nella relazione.
    avatar
    Valentina Salvio

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 19.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Valentina Salvio il Mar Mar 31, 2009 10:11 pm

    la relazione educativa è un tipo di rapporto,tra due o più persone,che si instaura in qualsiasi ambito,non solo a scuola.Come esempio voglio portarvi una mia testimonianza:da 2 anni sono volantaria in una casa famiglia che ospita minori da 0 a 11 anni.In questo ambiente è molto importante il rapporto che si va a creare con i bambini costituendo così una vera e propria famiglia.Gli operatori hanno il compito di educare i bimbi insegnandogli a rispettare le regole della casa,creando delle relazioni sane e contribuendo alla normale crescita psico-fisica di ognuno.Questo è un compito molto difficile perchè bisogna capire il vissuto di ogni bambino attuando delle tencniche pedagogiche individuali e formando nell'insieme un gruppo solido.La relazione educativa inoltre,non c'è solo tra gli educatori e i bambini ma soprattutto tra tutta l'equipe di lavoro...io come volantaria cerco di venire in contro alle esigenze del gruppo dando il mio aiuto.Questa esperienza mi arricchisce sempre di più ed ogni giorno imparo qualcosa di nuovo! Wink

    Livia Cinque

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 18.03.09
    Età : 28
    Località : Vico Equense

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Livia Cinque il Mar Mar 31, 2009 10:27 pm

    La relazione educativa è un incontro di due diverse realtà, come possono essere quella del maestro e dell’alunno, che interagiscono tra loro. Da questa interazione nascono nuove conoscenze e attraverso questo tipo di relazione il maestro può penetrare le barriere che solitamente gli alunni si costruiscono. E’ una conoscenza reciproca. Io credo che in una relazione bisogna mostrare la propria persona e quindi non ricoprire semplicemente un ruolo. Talvolta un alunno o un bambino temono l’adulto e quindi non riescono a stabilire un contatto. Non deve essere così. Il docente ha il dovere di creare situazioni in cui il bambino possa esprimere liberamente il suo essere in modo da poter “educare” il suo atteggiamento, se sbagliato. Io sono una persona molta aperta, pronta ad imparare dagli altri; si cresce soprattutto quando vi è il confronto.
    avatar
    Veronica Cangiano

    Messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 24.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Veronica Cangiano il Mar Mar 31, 2009 10:44 pm

    La relazione educativa è la relazione tra educatore ed educando.L'educatore deve saper relazionare oltre che con i bisogni dell'educando anche con le proprie reazioni emotive,le proprie paure (paure delle critiche, delle ostilità, di perdere il controllo...).
    Costruire una relazione secondo me vuol dire disporsi a percorrere un cammino insieme...è anche l'educatore che si mette in gioco, nn è un rapporto in cui uno da delle nozioni e l'altro le deve ascoltare e eseguire... ma l'educatore deve essere una guida, un aiuto perchè l'educando possa imparare a camminare da solo...bisogna ACCOMPAGNARE e CAMMINARE a fianco del soggetto in formazione. Per esser un buon educatore a mio avviso bisogna essere umili, pazienti e soprattutto sensibili!!!
    avatar
    ANTONELLA

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Età : 30
    Località : NAPOLI

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  ANTONELLA il Mar Mar 31, 2009 10:45 pm

    PER ME LA RELAZIONE EDUCATIVA E' UN INCONTRO TRA L'EDUCATORE E L'EDUCANDO CARATTERIZZATO NON DA UN SENSO DI SUPERIORITA'DA PARTE DI COLUI CHE EDUCA.DEVE ESSERE UN RAPPORTO ARMONICO,EQUILIBRATO E SIMMETRICO.L'EDUCATORE DEVE PORSI IN MANIERA EQUIDISTANTE NEI CONFRONTI DEGLI AUTORITARISMI PRIVILEGIANDO IL DIALOGO E QUINDI UNA RECIPROCITA' COMUNICATIVA.LA RELAZIONE E' QUINDI SCAMBIO,UN DARE ED UN RICEVERE BASATO SULLA STIMA RECIPROCA.L'EDUCATORE NON DEVE IMPORSI IN MODO AUTORITARIO E DIRETTO DA SPAVENTARE L'EDUCANDO,MA DEVE ACCOMPAGNARLO,PRENDERLO PER MANO E PROCEDERE INSIEME IN UN PERCORSO DI SVILUPPO.INOLTRE L'EDUCATORE DOVREBBE STIMOLARE SEMPRE DI PIU' IL SOGGETTO IN FORMAZIONE,FACENDOGLI ACQUISTARE FIDUCIA NELLE PROPRIE CAPACITA' E POTENZIALITA'.DEVE ESSERE QUINDI UN RAPPORTO ATTIVO E DINAMICO.E' FONDAMENTALE ANCHE CHE IL TUTTO AVVENGA IN UN CLIMA SERENO E TRANQUILLO;IL DISCENTE DEVE SAPER DI POTER FAR AFFIDAMENTO SEMPRE SULL'EDUCATORE,QUINDI QUEST'ULTIMO DEVE RAPPRESENTARE PER LUI UNA FIGURA RASSICURANTE E STABILE.

    Ida

    Messaggi : 26
    Data d'iscrizione : 20.03.09
    Località : napoli

    La relazione educativa

    Messaggio  Ida il Mar Mar 31, 2009 10:48 pm

    Il termine relazione indica ogni forma di legame tra due o più individui mentre educare indica un'azione intenzionale volta ad assicurare un processo di formazione integrale dell'individuo.
    La relazione educativa mi rimanda alla memoria l'interazione tra docente-alunno, genitori-figli e non solo. Ogni rapporto umano, ogni incontro, ogni esperienza nella vita è " EDUCAZIONE ".
    L'incontro con un altro segna entrambe le persone sia in positivo che in negativo.Ognuno di noi nella vita è stato, è e sarà educatore di qualcun altro.
    La relazione educativa è uno scambio in cui entrambi ( educatore ed educando) ricevono e danno qualcosa a prescindere dalle differenze di età, conoscenze e abitudini. Affinchè una relazione sia educativa deve essere complanare altrimenti verrebbe a mancare quella caratteristica di scambio umano e rispetto reciproco tipico di una relazione educativa. Ogni relazione, ogni incontro umano è educativo cioè portatore di significati, valori o opinioni che assumono un forte peso educativo nella crescita di colui che li riceve.
    A mio parere un bravo educatore deve non solo impartire insegnamenti ma anche agire a secondo della personalità di ogni educando, valorizzare le peculiarità di ognuno e dare loro la possibilità di esprimersi totalmente.
    Io ritengo che la relazione educativa più bella e significativa sia quella con i bambini perchè essi apprendono, ascoltano, imparano ma , soprattutto,DONANO. I bambini ci danno molto più di quanto noi possiamo dare a loro e lo fanno senza cattiveria, senza secondi fini, con semplicità e purezza!
    avatar
    carmen.papa

    Messaggi : 17
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Località : acerra

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  carmen.papa il Mar Mar 31, 2009 10:56 pm

    Una nuova tematica che ci è stata presentata dalla docente Briganti il giorno 26 marzo riguarda LA RELAZIONE EDUCATIVA.
    La relazione educativa è quella relazione che si instaura fra dei soggetti e che ha intenzionalità educativa,essa può realizzarsi in diversi luoghi ad esempio in gruppi-classe,servizi psichiatrici,gruppi residenziali per soggetti affetti da disabilità e così via.All'interno della relazione educativa educatore ed educando hanno ruoli differenti in quanto l'educatore ha il compito di insegnare,di condurre verso l'apprendimento di conoscenze,di portare al cambiamento per i soggetti e in definitiva di innalzare la qualità di vita dell'educando;quest'ultimo invece ha l'obiettivo di apprendere e di sperimentare nuove esperienze.Con soggetti in situazione di disagio o con bisogni educativi speciali il rapporto emotivo diventa particolarmente impegnativo e ciò richiede che l’educatore sappia relazionarsi oltre che con i bisogni dell’educando con le proprie reazioni emotive, le proprie incertezze e forse anche con le proprie paure.

    Ida

    Messaggi : 26
    Data d'iscrizione : 20.03.09
    Località : napoli

    La relazione educativa

    Messaggio  Ida il Mar Mar 31, 2009 11:05 pm

    2° INVIO FIRMATO

    Il termine relazione indica ogni forma di legame tra due o più individui mentre educare indica un'azione intenzionale volta ad assicurare un processo di formazione integrale dell'individuo.
    La relazione educativa mi rimanda alla memoria l'interazione tra docente-alunno, genitori-figli e non solo. Ogni rapporto umano, ogni incontro, ogni esperienza nella vita è " EDUCAZIONE ".
    L'incontro con un altro segna entrambe le persone sia in positivo che in negativo.Ognuno di noi nella vita è stato, è e sarà educatore di qualcun altro.
    La relazione educativa è uno scambio in cui entrambi ( educatore ed educando) ricevono e danno qualcosa a prescindere dalle differenze di età, conoscenze e abitudini. Affinchè una relazione sia educativa deve essere complanare altrimenti verrebbe a mancare quella caratteristica di scambio umano e rispetto reciproco tipico di una relazione educativa. Ogni relazione, ogni incontro umano è educativo cioè portatore di significati, valori o opinioni che assumono un forte peso educativo nella crescita di colui che li riceve.
    A mio parere un bravo educatore deve non solo impartire insegnamenti ma anche agire a secondo della personalità di ogni educando, valorizzare le peculiarità di ognuno e dare loro la possibilità di esprimersi totalmente.
    Io ritengo che la relazione educativa più bella e significativa sia quella con i bambini perchè essi apprendono, ascoltano, imparano ma , soprattutto,DONANO. I bambini ci danno molto più di quanto noi possiamo dare a loro e lo fanno senza cattiveria, senza secondi fini, con semplicità e purezza!

    IDA IANNONE
    avatar
    chiacchio filomena

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 23.03.09
    Età : 29

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  chiacchio filomena il Mar Mar 31, 2009 11:50 pm

    io intendo la relazione educativa al contario di come l ho ricevuta durante il mio percorso scolastico negli anni precedenti, poichè non condivido il professore che si pone su un piedistallo nei confronti degli alunni come se si volesse ostentare un ruolo di potere tale da poter determinare anche immeritevoli decisioni(spesse volte capricci degli insegnanti)nei confronti degli studenti, gli stessi studenti che automaticamente avranno timore di esporsi troppo e che avranno paura di sbagliare!!!!
    ecco io in futuro, con il senno di poi vorrei essere l'esatto opposto di quello che ho appena descritto perchè credo che un educatore deve essere prima di tutto una persona CON CUORE, che tra l'educatore e l'educando ci debba essere un rapporto confidenziale ma non troppo, perchè non credo nei prof. che fanno il loro mestiere solo per una retribuzione.. ma voglio sperare che lo facciano soprattutto per passione e per insegnare qualcosa che serva anche nella vita di tutti i giorni e perchè no.. per imparare ancora qualcosa anche dagli alunni stessi perchè come qualcuno diceva non si smette mai di imparare!!
    credetemi ci sono professori che rispecchiano la mia descrizione io ne ho conosciute due così e non smetterò mai di ringraziarle perchè mi hanno aiutato molto non solo nel mio percorso scolastico ma anche nel mio percorso di vita perchè ancora oggi mi sono vicine.

    chiacchio filomena Very Happy
    avatar
    Rosanna Dottorini

    Messaggi : 35
    Data d'iscrizione : 20.03.09
    Età : 30
    Località : Bacoli (Na)

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Rosanna Dottorini il Mer Apr 01, 2009 12:00 am

    “La presenza dell’altro non è presenza biologica, è sostanzialmente appello e pone istanze di accoglimento, stima, rispetto, amore.” (Rossi, 1992).Mi ritrovo con questo pensiero,spesso ci si limita a considerare l'altro come un soggetto che occupa un determinato spazio e vive sotto la dimensione temporale,come un agente che compie determinate azioni e come un individuo sociale,non considerando quello che invece riguarda la sfera affettiva.Parliamo di relazione educativa,a mio avviso,riferendoci ad un'interazione affettiva tra le parti,basata su un clima di fiducia,altruismo e collaborazione,dove ci si rende conto che il soggetto vive e non esiste soltanto. La relazione educativa investe vari campi,familiare,scolastico e sociale. Tutte le agenzie educative,basandosi sulla relazione con il discente,devono condurre quest'ultimo verso il raggiungimento della propria autonomia e verso la formazione del proprio progetto di vita. L'educatore,come le altre figure educative,deve rispettare i tempi,le ambizioni e il temperamento del soggetto,la relazione deve essere singolare,deve basarsi su un rapporto individuale. L'errore più grave che un educatore può commettere è il fermarsi alla superficie,intervenire valutando unicamente una manifestazione esterna,un buon educatore parte da quella per giungere in profondità,portando alla luce le parti più nascoste,quelle impercettibili. Ho varie immagini in mente quando penso alla relazione educativa e al compito di un educatore. Per me la relazione educativa consiste nei seguenti risultati:
    far credere a questo bambino che c'è una speranza oltre quelle barriere.

    ridare a lui la speranza nel vedere una realtà diversa dalla sua.
    rispettare il suo sorriso.
    tendere la mano a chi ti sta accanto!

    alessiapastore

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 19.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  alessiapastore il Mer Apr 01, 2009 12:27 am

    Credo che una relazione educativa si instauri ogni qualvolta ci sia qualcuno che trasmetta qualcosa e qualcuno disposto ad apprendere questo qualcosa, che sia trasmissione di sapere e/o di esperienze di vita.Le parti coinvolte devono avere un rapporto alla pari, basato sul rispetto dei ruoli, ma anche e soprattutto della persona;devono essere aperte al dialogo e allo scambio di opinioni...anche se diverse!

    Eliana Antonia Esposito

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 24.03.09

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Eliana Antonia Esposito il Mer Apr 01, 2009 1:36 am

    Il termine relazione educativa mi fa pensare ad un rapporto tra un docente ed il suo discente.
    Per costruire un vero e proprio legame sono importanti l'attenzione per la persona e l'interesse con cui l'educatore svolge il proprio lavoro.
    Credo che egli debba essere prima di tutto una persona stabile,un saldo punto di riferimento sul quale l'allievo deve poter fare sempre affidamento.
    L'immagine che mi viene in mente ,infatti,è quella di un uomo che tiene per mano un bambino lungo una strada.
    Durante questo cammino è fondamentale che tra i due ci sia fiducia ed un dialogo sincero ,grazie al quale l'insegnante possa capire le necessità e le carenze dell'alunno e quest'ultimo possa prendere consapevolezza del percorso educativo delineato dall'insegnante.
    Dunque la relazione educativa dovrebbe
    essere posta sul piano dell'interazione docente-discente,e anon a livello frontale(dove c'è un dislivello tra educatore ed educando).
    Non so ancora che educatrice sarò,ma spero di avere le caratteristiche cheho appena descritto.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: ****LA RELAZIONE EDUCATIVA aprile

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Sab Dic 16, 2017 2:13 pm