Pedagogia della disabilità Briganti

Forum didattico del corso di Pedagogia della disabilità, Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione, Suor Orsola Benincasa di Napoli, organizzato da Floriana Briganti


    Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Condividere

    alessiapastore

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 19.03.09

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  alessiapastore il Gio Apr 16, 2009 8:45 pm

    Vorrei condividere con voi la lettura di questo articolo pubblicato su "IL GAZZETTINO" del 14 aprile scorso:

    Stroncato a 13 anni da una trombosi cerebrale ha donato tutti gli organi. Abitava a Fontanafredda, nel Pordenonese, ed era anche campione di judo nella sua categoria

    L’ultimo atto d’amore di Kevin, ragazzino Down

    «Era un ragazzo speciale e io sono stata fortunata ad averlo avuto con me per tredici anni». Kevin Braido aveva 13 anni e viveva a Nave di Fontanafredda. È morto al Burlo Garofalo di Trieste tre giorni prima di Pasqua a causa di una trombosi celebrale. Un dolore immenso per i genitori, ma anche un grande segno di solidarietà: tutti i suoi organi, cuore, cornee, fegato, polmoni e reni, salveranno la vita ad altri 5 bambini. Un espianto completo anche se Kevin aveva la Sindrome di Down che comunque non impedisce di donare gli organi. Si tratta in ogni caso del secondo trapianto di organi da una persona Down effettuato nell’area del Nit (North italian transplant) che comprende Friuli, Veneto, Lombardia, Liguria, Marche e Trento.
    La mamma Rosy, che ha lasciato la fabbrica per seguire Kevin da quando è nato, ha la voce ferma quando racconta la quotidianità di un tredicenne che «amava lo sport ed era amato da tutti i compagni e dagli insegnanti». Frequentava la 2B alla scuola media Italo Svevo a Fontanafredda. «Un ragazzo autonomo, molto intelligente e affettuoso, dotato di un carattere forte». È stato il papà Renzo, titolare di una ditta artigiana, a voler rendere noto il gesto che ha permesso di salvare cinque bambini; e lo ha fatto via web scrivendo poche righe per raccontare una storia che di righe ne merita molte di più. «Diventeremo nonni fra 15 giorni - spiega mamma Rosy - grazie all’altro figlio Michael di 26 anni. Kevin era molto orgoglioso di questo nipotino che aspettava con ansia e diceva a tutti che sarebbe diventato zio di un bambino che si chiamerà Mirco».
    Kevin era un bimbo sano, non aveva mai avuto nulla di serio e quando il medico del Burlo ha chiesto ai genitori se volevano donare gli organi del ragazzino, la mamma è rimasta senza fiato. «Sono rimasta impietrita. Poi una suora, il giorno prima che Kevin se ne andasse, mi ha detto "mamma Rosy si ricordi che dopo tre giorni non ci siamo più". Ho pensato alla vitalità di Kevin. Ho pensato che non volevo che finisse così. Sapere che in qualche posto c’è una parte di lui che continuerà a vivere mi ha fatto decidere». Kevin stava male da qualche giorno, i sintomi facevano pensare a un virus intestinale, quando le sue condizioni si sono aggravate. Mamma e papà sono rimasti sempre al suo fianco, fino al giorno in cui gli sono stati espiantati gli organi. E il padre Renzo sottolinea la volontà di rendere nota questa storia triste e generosa «soprattutto per dimostrare a tutte le persone che hanno pregiudizi nei confronti dei disabili che anche queste persone sono capaci di grandi gesti». La vita di Kevin è stata piena: gite al mare, in montagna e le estati a Bibione, «dove tutti lo conoscevano - ricorda la mamma -. Faceva Judo e lo scorso novembre era diventato campione nazionale della sua categoria, ma amava anche andare a cavallo e nuotare».
    l migliore amico di questo tredicenne speciale era Toby, un bastardino che lo accoglieva facendogli le feste ogniqualvolta Kevin rientrava a casa. «Quando sono tornata, dopo 14 giorni di ospedale, Toby mi è subito saltato addosso e poi si è guardato attorno. Allora gli ho detto che Kevin non c’era più. Sembra impossibile, ma secondo me ha capito. Si è messo in un angolo ed è rimasto immobile a lungo in quel cantuccio».

    Questo articolo è stato pubblicato in prima pagina come se fosse stata una "notizia straordinaria" (questa è stata la mia impressione) e questo credo sottolinei come spesso i disabili vengano considerati diversi. Dai ricordi della mamma si intuisce come invece questo ragazzino fosse molto simile ai suoi coetanei: "normale"!!!
    avatar
    Marialuisa Balsamo

    Messaggi : 17
    Data d'iscrizione : 19.03.09

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  Marialuisa Balsamo il Ven Apr 17, 2009 1:05 am

    Vorrei condividere con voi questo video che ho trovato su youtube mentre cercavo delle gare di equitazione...
    Mi ha colpito molto la forza di volontà che ha questo ragazzo...il quale risulta praticamente indipendente: va in motorino,cammina e va a cavallo,è un atleta paraolimpico di dressage,una disciplina dell'equitazione.
    Io,praticando questo sport,so quando sia difficile avere a che fare con un animale così grande e così forte...Egli invece,nonostante le protesi,quindi la sua invalidità,galoppa con una naturalezza e una scioltezza che mi ha veramente colpita.Possiamo così vedere che ,come Pistorius, ne esistono tanti altri di ragazzi disabili che praticano sport e non si fermano aventi a nulla...





    celeste rinaldi

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Località : Napoli

    VERONICA una bambina da tretaparesi spastica

    Messaggio  celeste rinaldi il Ven Apr 17, 2009 1:55 am

    Veronica è una bambina che apparentemente può sembrare normale ma che in realtà è affetta da tretaparesi spastica, una malattia che nn le permetta di parlare, mangiare, bere, muoversi. Ha 3 anni ed è una bambina bellissima, il suo caso mi sta molto a cuore in quanto noi cerchiamo di aiutarla, qualche volta abbiamo inviato dei soldi x far si che la sua famiglia potesse aiutarla a guarire. L'unica clinica capace di curarla si trova in florida ed il costo di di ogni suo ciclo annuale di cure e superiore ai 100mila euro, il suo papà è un semplice operaio nn può permettersi da solo di curare la sua bambina anche se ha una voglia immensa di farlo...
    La cosa che mi colpisce di Veronica è che anche se piccola e nn è ingrado di intedere edi volere con il suo sguardo, le sue labbra emana segnali e pur nn potendo camminare o parlare cerca di sorridere e far capire quanto è felice di esistere... Purtoppo nn potrà mai guarire del tutto, nn potrà mai giocare restando in piedi da sola e nn potrà mai fare cose normali ma se continua in questo modo con la sua forza d'animo da grande riuscirà ad abbattere ogni frontiera... AH dimenticavo: Veronica nel grembo della sua mamma era una bambina normle solo a causa di medici incopetenti che nn hanno fatto i tempo, al momento della nascita, ad estrarla dal corpo della mamma ha subìto questo trauma e questa malattia purtroppo dovrà ora accompagnarla x tutta la vita...
    FACCIO UN APPELLO A TUTTE VOI SE POTETE GUADATE IL SITO E AIUTATE VERONICA
    www.amicidiveronica.com/en/comitato.phpwww.amicidiveronica.com/foto/000024.jpg" alt="" />

    VeronicaAndolfo

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Età : 30

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  VeronicaAndolfo il Ven Apr 17, 2009 2:18 am





    BARRIERE ARCHITETTONICHE:
    a) ostacoli fisici che sono fonte di disagio per la mobilità di chiunque e in particolare per coloro che, per qualsiasi causa, hanno una capacità ridotta o impedita in forma permanente o temporanea
    b) ostacoli che limitano o impediscono a chiunque la comoda e sicura utilizzazione di parti, attrezzature o componenti
    c) mancanza di accorgimenti e segnalazioni che permettono l'orientamento e la riconoscibilità dei luoghi e delle fonti di pericolo per chiunque e in particolare per i non vedenti, per gli ipovedenti e per i sordi (D.P.R. 24/07/96 n° 503, art. 1, comma 2).
    Nel linguaggio comune, quando parliamo di Barriere Architettoniche viene naturale fare riferimento alle difficoltà che può incontrare una persona disabile; in realtà, dovrebbe entrare nel comune modo di pensare che anche una persona anziana troverebbe giovamento nel godere di strutture pienamente accessibili, come chi, seppur giovane, deve fare i conti con una disabilità temporanea se, per esempio, ha subito un infortunio.

    Questa è la dura realtà che ogni giorno un disabile è costretto ad affrontare; tanta ingiustizia e superficialità traspare attraverso queste immagini da parte delle Istituzioni, ma altrettanta speranza per i disabili che qualcosa possa ben presto cambiare.

    Spero che questi semplici video possano contribuire ad arricchire le tante emozioni che questo corso ci ha regalato, e che il forum ci ha permesso di condividerle insieme.
    avatar
    SAVERIO MIGLIACCIO

    Messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Età : 30
    Località : QUALIANO DI NAPOLI

    un sorriso da una persona speciale

    Messaggio  SAVERIO MIGLIACCIO il Ven Apr 17, 2009 11:02 am

    http://video.google.it/videosearch?imgsz=xxlarge&gbv=2&hl=it&q=bambini%20daun&um=1&ie=UTF-8&sa=N&tab=wv#
    questa è la prova di quanto vi dicevo laltro giorno su quanto riguarda la gioia che ti da un sorriso di un bambino.io ho solo 22 anni ma di esperienze ne ho avute parecchio,andavo ad accompagnare mia sorella al centro dove faceva terapie e li vi erano tantissime situazioni una diversa dall'altra .storie molto toccanti alcune un po meno ,quando io ero la il mondo che mi circondava era nullo perchè erano loro la mia vita ,erano loro quello che cercavo in quel momento.non nascondo che forse la scelta che ho fatto all'università forse sia dovuto anche all'amore per mia sorella confused 😕nn so cosa dire ma posso solo dire che queste persone sono speciali e grazie che esistete sunny sunny

    maria cristina miele

    Messaggi : 19
    Data d'iscrizione : 21.03.09

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  maria cristina miele il Ven Apr 17, 2009 4:22 pm

    Salve a tutti!
    mi Scuso con la Prof. Briganti per non aver avuto il coraggio di fare il mio intervento in aula oggi,ma mi vergogno e quindi preferisco raccontaare la mia esperienza nel forum!!!! Embarassed


    Nel 2006 ho fatto il servizio civile in una scuola dell'infanzia paritaria e mi è capitato di assistere ad una vicenda molto spiacevole.

    nella classe dove ero stata inserita come assistente,c'era un bambino di 5 anni,VITTORIO,il quale presentava giorno dopo giorno,in maniera sempre più evidente una forte apatia nei confronti di ogni attività,non mangiava,sembrava avvolto in un modo tutto suo;la maetra non aveva letto ,nel corso dei tre anni di asilo, nessuno sviluppo e quindi decise,questa volta in maniera più esplicita di esprimere,alla mamma, le sue perplessità riguardo la salute psichica di Vittorio.

    Risultato: una reazione di aggressività molto forte verso la maestra e persino la minaccia di essre denunciata!!!

    PERCHE' è AVVENUTO TUTTO CIO'?
    1) GLI INSEGNANTI NON SEMPRE HANNO LA COMPETENZA ADATTA AD AFFRONTARE LE QUESTIONI RIGUARDANTI LA DISABILITA,NE TANTO MENO LA DIDATTICA SPECIALE;

    2)LE SCUOLE DELL'INFANZIA PARITARIE NON SEMPRE HANNO LE INSEGNANTI DI SOSTEGNO,QUINDI: a) fingono insieme ai genitori che tutto sia normale;b)quando la disabilità è gia molto evidente non accettano il bambino.

    3) I GENITORI SPESSO,COME NEL CASO DI QUESTA MAMMA,HANNO DELLE REAZIONI DI RIFIUTO EPERSINO DI AGGRESSIVITA' NEI CONFRONTI DI CHI VUOLE AIUTARLI,SI SENTONO OFFESI E OLTRAGGIATI.


    SECONDO VOI PERCHè AVVIENE QUESTA REAZIONE DA PARTE DEI GENITORI E COSA SI POTREBBE FARE PER LORO?
    avatar
    Ramona Tecchio

    Messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Località : napoli

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  Ramona Tecchio il Ven Apr 17, 2009 4:44 pm


    QUESTA FOTO RAPPRESENTA UNA PERSONA ANZIANA E DISABILE...
    HA PER ME UN SIGNIFICATO MOLTO IMPORTANTE...
    PERCHE' QUANDO LA GUARDO RIPENSO A MIO NONNO (DIVENUTO DISABILE DOPO DUE ICTUS CONSECUTIVI) SCOMPARSO 6 MESI FA'...
    BISOGNA SEMPRE RICORDARSI CHE...
    SE SI PERDE LA FIDUCIA IN NOI STESSI,
    SE SI PERDE LA VOGLIA DI VIVERE,
    NON BISOGNA ABBATERSI MAI, PERCHE' C'E' SEMPRE QUALCUNO CHE CI AMA E CI SOSTIENE.
    avatar
    Romina Troncone

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 18.03.09
    Età : 32
    Località : Napoli

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  Romina Troncone il Ven Apr 17, 2009 9:01 pm



    credo non ci siano parole per commentare un tale atto.
    avatar
    teresa granata

    Messaggi : 23
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Età : 30
    Località : Napoli

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  teresa granata il Sab Apr 18, 2009 3:36 pm

    teresa granata ha scritto:
    Ho scelto questa immagine dove possiamo notare due persone apparentemente normali ma con problemi psichici molto alti.L'anno scorso ho scelto di far volontariato in un centro di igene mentale,l'esperianza mi ha toccato molto in quanto queste persone presentavamo forti disagi psichici dovuti a vari motivi come: abbandono da perte dei familiari,violenze fisiche e psicologiche subite,ritardi mentali non curati dalla nascita e quindi che hanno portato a disagi mentali ecc...L'intento dei medici nel centro era di portare i pazianti ad avere una salute psichica o meglio dire benessere psicologico che domina e regola il comportamento,inteso anche come gioia di vivere e la spinta al soddisfacimento del piacere.Bisogna in oltre precisare che il malato di mente si distingue dal folle,il termine folle è il frutto di una forma si etichettamento per identificare in modo convenzionale una serie di comportamenti giudicati socialmente devianti,irrazionali e incontrollabili. La nostra cultura ha superato la concezione di follia sostituendo ad esse interpretazioni di tipo medico.Il Malato di mente è un essere umano con difficoltà psicologiche che incidono in modo dannoso sulla propria vita e su quella altrui che possono essere affrontate con una disciplina medica apposita: la Psichiatria.In più oltre a cure mediche queste persone hanno bisogno di tanto tanto affetto e soprattutto sentono una forte esigenza di raccontarsi,raccontare il loro passato è un modo per non dimenticare ciò che realmente sono stati prima che la malattia facesse vedere il mondo che li circonda in modo totalmente diverso...
    avatar
    Admin
    Admin

    Messaggi : 86
    Data d'iscrizione : 16.03.09
    Età : 43
    Località : Napoli

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  Admin il Sab Apr 18, 2009 7:48 pm

    Grazie per i vostri preziosi contributi
    e non importa se lo facciate in aula o nel forum...........
    Floriana Briganti (la prof)
    avatar
    Teresa Marrone

    Messaggi : 11
    Data d'iscrizione : 20.03.09
    Età : 28
    Località : giugliano

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  Teresa Marrone il Lun Apr 20, 2009 4:41 pm

    purtroppo anche io non ho mai avuto il coraggio di parlare in aula...non per vergogna ma ho sempre pensato che un buon intervento debba essere fatto solo dopo che si è avuta la possibilità di rifletterci un pò sopra...
    oggi voglio condividere un esperienza che ho vissuto ,come già ho detto in un altro intervento oltre ad essere educatrice di azione cattolica di un gruppo di bambini che vai dai 6 agli 8 anni (approposito ho letto che anche qualcun altro che segue il corso ha la mia stessa esperienza sarebbe bello anche confrontarci)faccio anche io parte a sua volta di un altro gruppo che va dai 18 ai 25 anni dove ho la possibilità di confrontarmi non solo su argomenti religiosi ma tutto ciò che riguarda tematiche attuali come eutanasia,fecondazione assistita omossessualità, e tanti altri argomenti.Nonostante questo avvolte ripensandoci ho vergogna di me stessa e vi spiego perchè:un paio di anni fa proprio mentre con il sacerdote stavamo facendo uno di questi incontri venne la mamma di un ragazzo down e ci fece un lungo discorso sulla responsabilità ,all' inizio non sapevamo che volesse dire poi capimmo quando ci presentò il figlio ci chiese quasi supplicandoci di accettarlo nel nostro gruppo perchè potesse crearsi degli amici di cui fidarsi ,noi eravamo contentissimi di quest'opportunità usciva con noi veniva agli incontri alle feste e si divertiva tanto poi man mano e venuto meno quell entusiamo quel senso di solidarietà che c'era all'inizio spariva ogni giorno, sempre piu' persone si lamentavano di doverlo riaccompagnare a casa tutte le volte e i rapporti con lui cominciavano ad affievolirsi fino a quando non è piu' venuto. io ci penso ogni volta a questa storia penso che non sono stata capace di testimoniare realmente quell' amore quella fraternità che ogni giorno io e il mio gruppo andiamo predicando penso che quello che facciamo è solo una grande apparenza perchè quando c'è stata la possibilità di concretizzare non ne siamo stati capaci.vivo con questo rimorso avvolte ho la tentazione di andare a casa di gennaro e chiedergli scusa ma nn so come potrebbe reaggire la mamma e perchè forse non saprei che dirle...


    liguori concetta

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 23.03.09

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  liguori concetta il Lun Apr 20, 2009 10:37 pm

    DA SEDUTO PER ARRIVARE ALLA TESTA DELLE PERSONE
    ...da sei mesi seduto in carrozzina...non importa come, non importa perchè...la cosa importante è la voglia di tornare a vivere... ma c'è un mondo lì fuori che ti mette il bastone tra le ruote... che ti costringe ad essere disabile anche se uno non si sente tale. La società è così attenta a non ferire il mio ego, non vuole chiamarmi DISABILE o HANDICCAPATO o PORTATORE DI HANDICAP....allora mi chiama DIVERSAMENTE ABILE.

    Sinceramente non sono così suscettibile e non me ne frega niente di come vuole chiamarmi il mondo... vorrei prima di tutto che il mondo capisse che sono e che siamo ABILI a fare parecchie cose...e non sono poche...e che basterebbe davvero uno piccolo sforzo per renderci la vita più facile.

    Questo blog non nasce da vittiimismo...esattamente il contrario...l'idea è quella di raccontare, possibilmente in modo simpatico, situazioni, vicissitudini, ostacoli che sono all'ordine del giorno...Sono stato dimesso solo da qualche settimana dall'ospedale..ma già ce ne sarebbero da raccontare...e quindi buona lettura...

    Nessun tentativo di denuncia o battaglie contro i mulini a vento...ma se può servire a suscitare un po' di sensibilità su questi temi...beh.... ben venga...lo dice uno che fino a sei mesi fa viveva in un soppalco con una splendia scala a chiocciola...e non ci pensava per niente... a STI CAZZO DI DISABILI...

    Ancora qui...
    Post n°9 pubblicato il 13 Febbraio 2009 da moji79
    Non l'ho mai considerato il posto migliore per esprimere le proprio sensazioni personali... ma oggi viene così....

    Quando la vita ti ha tolto tanto e ti sembra che non possa andare peggio di così... quando lotti per risalire e ricostruirti una quotidianità... dei sogni... dei progetti che ti diano nuovi stimoli per una vita "diversa" ma comunque nuova... ecco ci pensa di nuovo lei a metterti in difficoltà con tutti i mezzi... Riesce a fer cadere tutto quello che lentamente hai saputo ricostruire. Ti costringe a navigare a vista nella speranza che qualcosa possa cambiare... ormai speranza che non vuole più essere illusione... Ma siamo ancora quì... a rileggere il titolo di questo blog e ricercando quella cattiveria che ancora non fa mollare.
    Quando si dice basterebbe davvero poco...
    Post n°7 pubblicato il 07 Novembre 2007 da moji79
    Prima dell'incidente odiavo i centri commerciali...preferivo i negozi dei centri storici, più accoglienti...più a misura d'uomo...

    Adesso però sono costretto ad ammettere che i centri commerciali sono molto più comodi...parcheggi riservati, porte scorrevoli, zero gradini...tutto facile insomma ma se qualcuno vuole renderti la vita difficile ci può riuscire sempre e comunque...

    Qualche settimana fa stavo facendo un giretto al Centro commerciale "Castello" di Ferrara. Mi sono fermato nella zona ristoro del centro per prendere da bere (Avete mai notato quanto sono alti i banconi dei bar...beh provate ad immaginare quanto è difficile raggiungerli da seduti...). La cassiera mi fa il conto...io allungo i soldi sopra il bancone, non arrivo al vassoietto che si tova vicino al registratore di cassa...è troppo alto...troppo lonano. Appoggio i soldi sul bordo del bancone sporgendomi fin dove riesco ad arrivare. La cassiera prende i soldi, fa lo scontrino e lo mette insieme al resto nel vassoietto vicino alla cassa...PROPRIO LA' DOVE NON RIESCO AD ARRIVARE...il mio resto...il mio scontrino. La persona che mi accompagnava ha preso resto e scontrino e me l'ha passato...

    Sicuramente un gesto che nasce dall'automatismo, non voglio giudicarlo maleducato...ma basterebbe davvero poco per non ricordarci dove non possiamo arrivare...

    mi ha colpito molto leggere queste cose e ho voluto proporverle
    avatar
    Sabrina Vitale

    Messaggi : 31
    Data d'iscrizione : 20.03.09
    Età : 31
    Località : Marano di Napoli

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  Sabrina Vitale il Lun Apr 20, 2009 11:36 pm



    LA VITA NON HA CONFINI.
    avatar
    Sabrina Vitale

    Messaggi : 31
    Data d'iscrizione : 20.03.09
    Età : 31
    Località : Marano di Napoli

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  Sabrina Vitale il Lun Apr 20, 2009 11:45 pm

    RISPONDO A TERESA MARRONE:
    penso ke se senti di andare a casa di Gennaro, lo dovresti fare.
    Non devi porre degli ostacoli i tuoi sentimenti soprattutto quando sono buoni.
    Secondo me solo dicendo ciò che hai detto a noi nel tuo messaggio, potresti rimediare a tutto e la mamma di Gennaro niente ti dirà,
    anche perchè penso che sia una persona che può capire più di un'altra, per l'esperienza di vita che vive.
    Spero che tutto si possa risolvere e che il tuo rimorso possa sparire al più presto.
    Ciao Sabrilla
    avatar
    Sabrina Vitale

    Messaggi : 31
    Data d'iscrizione : 20.03.09
    Età : 31
    Località : Marano di Napoli

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  Sabrina Vitale il Mar Apr 21, 2009 12:03 am


    Nonostante le diffilcoltà.. la vita continua.. con le classice attenzioni amorevoli..

    anna

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Età : 30
    Località : Pozzuoli

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  anna il Mar Apr 21, 2009 1:17 pm

    Cercando sul web,ho trovato un articolo che ha come titolo:
    I GENITORI CONTRO LA PRESENTATRICE CHE HA UN BRACCIO SOLO.
    L'articolo parlava di Carrie Burnell, una donna londinese di 29 anni,che è molto carina e simpatica,e con in tasca il diploma di una celebre scuola per aspiranti attori,ha tutte le credenziali per sfondare nel mondo della televisione, infatti la BBC ha deciso di assumerla e di farle presentare un seguitissimo programma indirizzato ai piccoli sotto i sei anni.Ma il problema per alcuni c'è,Carrie è nata con un braccio solo.Un handicap che a lei non fa alcun effetto,tanto che ha scelto sin da piccola di non utilizzare una protesi("Nel mio caso sarebbe stata completamente inutile,non mi aiutava per niente").Questo ha provocato l'indignazione di diversi genitori che hanno inviato tantissimi messaggi di protesta sul sito della BBC,fra i quali:<<Mia figlia ha solo due anni eppure ha notato subito che alla presentatrice mancava un braccio,è preoccupatissima,mi chiede di continuo se le fa male>>ha scritto una madre,<<Mio figlio adesso ha gli incubi>>scrive un altro genitore,ed ancora c'è chi si lamenta di essere stato costretto a trattare temi,come l'handicap,non adeguati all'età della prole.
    A questo punto mi chiedo:Perchè questa reazione da parte dei genitori??
    Forse questo vuol dire che c'è bisogno di persone come Carrie Burnell in tv??
    Forse l'unica soluzione è quella di educare sin da piccoli i nostri figli verso la disabilità,affinchè non ci siano queste "Discriminazioni" e si possa parlare di una vera e propria integrazione. sunny

    Anna Pareto

    sara iaquinto

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 18.03.09

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  sara iaquinto il Mar Apr 21, 2009 5:42 pm

    maria cristina miele ha scritto:Salve a tutti!
    mi Scuso con la Prof. Briganti per non aver avuto il coraggio di fare il mio intervento in aula oggi,ma mi vergogno e quindi preferisco raccontaare la mia esperienza nel forum!!!! Embarassed


    Nel 2006 ho fatto il servizio civile in una scuola dell'infanzia paritaria e mi è capitato di assistere ad una vicenda molto spiacevole.

    nella classe dove ero stata inserita come assistente,c'era un bambino di 5 anni,VITTORIO,il quale presentava giorno dopo giorno,in maniera sempre più evidente una forte apatia nei confronti di ogni attività,non mangiava,sembrava avvolto in un modo tutto suo;la maetra non aveva letto ,nel corso dei tre anni di asilo, nessuno sviluppo e quindi decise,questa volta in maniera più esplicita di esprimere,alla mamma, le sue perplessità riguardo la salute psichica di Vittorio.

    Risultato: una reazione di aggressività molto forte verso la maestra e persino la minaccia di essre denunciata!!!

    PERCHE' è AVVENUTO TUTTO CIO'?
    1) GLI INSEGNANTI NON SEMPRE HANNO LA COMPETENZA ADATTA AD AFFRONTARE LE QUESTIONI RIGUARDANTI LA DISABILITA,NE TANTO MENO LA DIDATTICA SPECIALE;

    2)LE SCUOLE DELL'INFANZIA PARITARIE NON SEMPRE HANNO LE INSEGNANTI DI SOSTEGNO,QUINDI: a) fingono insieme ai genitori che tutto sia normale;b)quando la disabilità è gia molto evidente non accettano il bambino.

    3) I GENITORI SPESSO,COME NEL CASO DI QUESTA MAMMA,HANNO DELLE REAZIONI DI RIFIUTO EPERSINO DI AGGRESSIVITA' NEI CONFRONTI DI CHI VUOLE AIUTARLI,SI SENTONO OFFESI E OLTRAGGIATI.


    SECONDO VOI PERCHè AVVIENE QUESTA REAZIONE DA PARTE DEI GENITORI E COSA SI POTREBBE FARE PER LORO?

    penso che ancora oggi, forse nel meridione ancora di più, non ci sia un reale rapporto di fiducia e collaborazione tra la scuola e la famiglia
    ( dico così perchè almeno nella mia zona a fine anno scolastico arriva sempre la notizia di qualche genitore che ha aggredito un insegnante per una pagella poco piacevole del figlio). Ritengo sia una ferita profonda per la nostra società, sono le due grandi agenzie educative e a pagarne le conseguenze sono i bambini. Penso che la reazione della madre sia stata dovuta ad una mancanza di preparazione a sentirsi dire qualcosa sul figlio da quella che lei ha visto come un'estranea, senza capire che la maestra è la II figura dopo i genitori più vicina al figlio. Mi auguro proprio che dopo questa vicenda la madre si sia concentrata di più sui bisogni del figlio per capire il perchè di certi comportamenti.
    avatar
    valefra

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 21.03.09

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  valefra il Mar Apr 21, 2009 7:01 pm

    Ho trovato quest'articolo molto interessante e ho deciso di metterlo sul forum perchè ricorda molto il caso di OSCAR PYSTORIUS:

    "DOMANI BOBO MAININI TORNA IN PISTA.I MEDICI,DOPO L'INCIDENTE,GLI AVEVANO DETTO:"HAI CHIUSO CON LE AUTO".

    DAL COMA ALLE GARE."ANCHE UN DISABILE PUò CORRERE I RALLY".

    Quando si è addormentato,in coma,era un pilota di rally.Quando si è risvegliato,dopo tre settimane,era cambiato tutto.Davanti aveva una vita sulla sedia a rotelle,con un braccio e una gamba totalmente paralizzati.Tornare a correre?"Impossibile"dicevano i medici.Invece,Giuseppe,"BOBO"Mainini,56 anni,ce l'ha fatta.Ci sono voluti dieci anni,ma è tornato a gareggiare e oggi il pilota di Corbetta è l'unico rallysta diversamente abile in Italia.E il suo sogno ricomincia da una nuova scuderia:la"BOBO RACING 52",creata insieme al pilota Stefano Crespi,con l'aiuto dei suoi fan club di Corbetta e Magenta.Il team,che per ora conta quattro piloti e quattro auto,debutterà domani,nel campionato italiano di autocross a Maggiora(NOVARA).In questo sport le auto corrono su un circuito simile a quello della Formula Uno,ma la pista è in sterrato.In questi anni,nel peregrinare da un centro all'altro di riabilitazione,Bobo ha conosciuto molte persone rimaste paralizzate dopo un incidente.E adesso vorrebbe mettere qualcuno di loro al volante.E naturalmente,finanziare la ricerca."Tutto quello che faccio è dedicato a loro,per questo mi auguro di trovare molti sponsor per la nostra scuderia-dice Bobo-La vita dei disabili è diversa,ma altrettanto piena di soddisfazioni.Io grazie a questa esperienza ho ritrovato anche la fede".L'incidente che gli ha cambiato la vita è avvenuto nel 1998 a Imperia."Ora vorrei dare a qualcun'altro la stessa opportunità di rinascere che ho avuto io"dice Bobo.


    QUESTA è L'ENNESIMA DIMOSTRAZIONE CHE TUTTI POSSONO FARCELA E CHE NELLA VITA NON BISOGNA MAI ARRENDERSI...BASTA VOLERLO...!!!!!!!!!!! Very Happy Basketball cheers sunny flower lol!

    Barbara Pagano

    Messaggi : 29
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Località : napoli

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  Barbara Pagano il Mar Apr 21, 2009 7:23 pm

    Ciao a tutti sn Barbara Pagano e volevo iniziare con il dire che la frase che ha scritto la prof è davvero bellissima e ogni volta che la leggo lo è sempre di più!!
    Volevo raccontare una delle mie piccole esperienze che ho fatto con persone disabili; allora in primo superiore era con me una ragazza affetta dalla sindrome di down ; VIRGINIA; all inizio devo essere sincera non avevo molto coraggio ad andarle vicino per parlarle o chiedergli qualcosa ,anche se in cuor mio mi dispiaceva tantissimo; poi con il passar del tempo,prendendo coraggio anche dalle altre mie compagne riuscii ad avvicinarmi a lei .
    Era una persona molto allegra e divertente infatti in classe addirittura improvvisamente,ad esempio durante gli intervalli faceva le imitazioni di tutti i professori e delle sue compagne,faceva balletti e cose varie e poi era bravissima a fare la spaccata; ma tutt'un tratto aveva dei momenti strani.mentre rideva iniziava ad innervosirsi e a odiare e cacciare tutti...cosi la prof ci allontanava e noi facevamo finta di niente; io sarei voluta andare a calmarla ma la prof impediva a tutti di avvicinarci in questi suoi momenti "no".
    A questa cosa non mi sono data mai una spiegazione , la prof ci diceva che poteva essere pericolosa e chiamava la madre per farla portare a casa,ma io non ho mai pensato che il modo giusto per aiutarla fosse stato quello!
    prof secondo lei potevamo aiutarla in un altro modo'???
    avatar
    immacap

    Messaggi : 14
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Località : casalnuovo

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  immacap il Mar Apr 21, 2009 7:54 pm

    LA DISABILITÀ

    La disabilità è, allo stesso tempo, causa e conseguenza della povertà. Secondo calcoli effettuati dalle Nazioni Unite, una persona su 20 è disabile (il 7% della popolazione mondiale, circa 370 milioni di persone) e oltre il 75% dei disabili vive in un Paese in Via di Sviluppo. Nel Sud del mondo la disabilità conduce inesorabilmente all'esclusione e alla discriminazione sociale ed economica e riduce, se non addirittura nega, l'accesso alla formazione scolastica e al lavoro. Le persone disabili entrano in un circolo vizioso che le porta a essere tra le più povere del mondo, con tassi di analfabetizzazione di gran lunga superiori rispetto a quelli della popolazione normodotata.

    A soffrire in modo particolare per le conseguenze sociali dell'handicap sono soprattutto le donne, gli anziani e i bambini. Le prime subiscono una doppia discriminazione (sono donne e sono disabili), correndo spesso il rischio di essere vittime di abusi sessuali.

    I bambini disabili sono considerati socialmente inutili e sono respinti dalla stessa famiglia d'origine.
    Restano privi di istruzione scolastica, anche perché le scuole sono spesso lontane dal luogo di residenza e quindi difficilmente accessibili. La mancanza di infrastrutture in grado di offrire servizi adeguati alle esigenze delle persone disabili, il numero esiguo di personale specializzato e la scarsità di fondi destinati all'assistenza ai disabili, privano questi ultimi di qualsiasi occasione di integrazione sociale.




    Si calcola che circa il 50% delle forme di disabilità che affliggono la popolazione mondiale sia prevenibile e sia direttamente correlato alla povertà.





    Malnutrizione, infezioni e malattie (polio, osteomielite, idrocefalo, paralisi cerebrale e lebbra), incidenti sul lavoro, condizioni di vita caratterizzate da insicurezza sociale, accesso limitato ai programmi di vaccinazione e alle cure sanitarie, mancanza d’igiene, sistema sanitario scadente, disastri naturali, conflitti, sono tra le cause principali della disabilità.
    Le patologie più diffuse sono la poliomielite, l’osteomielite (un’infezione ormai sconosciuta nei paesi occidentali, ma che colpisce ancora molti bambini in Africa e che, in mancanza di specifici antibiotici, può intaccare il midollo osseo, distruggendolo), le malformazioni congenite (piede torto, labbro e palato leporino, ginocchio valvo) e la disabilità per danni celebrali dovuti in massima parte a meningiti e idrocefaliti.




    NON SI PUò ESSERE INDIFFERENTI DI FRONTE A QUESTO! Imma Capezzuto Evil or Very Mad No
    avatar
    Ramona Tecchio

    Messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Località : napoli

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  Ramona Tecchio il Gio Apr 23, 2009 4:43 pm

    GIROVAGANDO SU INTERNET, HO TROVATO QUESTI DUE VIDEO DAVVERO INCREDIBILI!
    LA COSA PIU' TREMENDA E' CHE RISALGONO A MENO DI UN MESE FA'!
    POI CI LAMENTIAMO CHE AL NORD DICONO CHE SIAMO INCIVILI E CHE FACCIAMO LE COSE SENZA USARE LA TESTA!
    BEH GUARDANDO QUESTI VIDEO DAVVERO NON POSSO DIRE IL CONTRARIO!





    ISCHIA E' UNA DELLE ISOLE PIU' BELLE DEL MONDO! E NON PUO' PERMETTERSI DI AGIRE COSI' NEI CONFRONTI DEI DIVERSAMENTE ABILI!
    avatar
    elenafiorillo

    Messaggi : 26
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Età : 28
    Località : napoli

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  elenafiorillo il Gio Apr 23, 2009 8:02 pm

    questo corso mi ha insegnato moltissime cose ....non soffermarmi alle apparenze non giudicare troppo colui che ti è accanto solo per cio che ha addosso e soprattutto no credere di non essere felici e di non avere nulla quando poi tu a differenza di molti altri hai molto...
    è bello riscoprire nuove cose nuove sensazioni ma soprattutto è bello conoscere te stesso attraverso le esperienza altrui..,....
    ELENA FIORILLO cheers cheers cheers
    avatar
    Filomena Mammalella

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 20.03.09
    Età : 29
    Località : procida

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  Filomena Mammalella il Gio Apr 23, 2009 11:26 pm

    Facendo delle ricerche su internet su Simona Atzori, ho trovato questo video, non è in italiano ma le immagini parlano da sole..

    la prima volta che ho visto questo video sono rimasta sbalordita Shocked
    ma poi rivedendolo ho visto una donna che ha una forza d'animo e una voglia di vivere fuori dal comune.
    non si arrende difronte alle difficoltà quotidiane. Lei conosce i suoi ostacoli e cerca di superarli e credo che li abbia superati..
    Trasmette positività, allegria e un grande amore per la vita..sono molto belle le scene in cui si dedica a suo figlio..
    Mi ha fatto riflettere il fatto che noi ci lamentiamo di qualsiasi cosa, soprattutto per le cose futuli; dovremo lamentarci un pò meno pensando che ci sono persone che hanno problemi ben più seri dei nostri e che cercano di risolverli e di affrontarli..

    ilaria prota

    Messaggi : 24
    Data d'iscrizione : 22.03.09

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  ilaria prota il Ven Apr 24, 2009 12:00 am


    In seguito alle simulazioni fatte in aula ho pensato di portare questo servizio realizzato dalle iene su una partita di calcio disputata da una squadra di non vedenti e la Lazio.Il video parte con un'intervista fatta al presidente dell'associazione "IL PIANETA AZZURRO" ,Federico Coccorese che denunciava il fatto che molte nazionali di calcio non avevano accettato di giocare la partita di beneficenza che avrebbe dovuto finanziare dei progetti per l'integrazione dei disabili.Vorrei evidenziare innanzitutto che giocare a calcio non rappresenta un ostacolo per i disabili non vedenti che grazie al pallone sonoro riescono a giocare una partita di calcio utilizzando tutti gli altri sensi.Ma vorrei che l'attenzione fosse focalizzata sul tema dell'integrazione.é stata negata a questa associazione una semplice partita di 2 tempi da 5 minuti(chissà per quale motivo)che aveva uno scopo veramente importante!I giocatori della lazio si sono trovati certamente in difficoltà come è normale che sia, visto che nessuno di loro era abituato a giocare senza potere vedere nulla.Trovo che però siano stati veramente altruisti e non indifferenti ai problemi delle persone disabili, come lo sono state le altre squadre.Forse partire dalle piccole cose, come possono essere dieci minuti di una partita a calcio per raccogliere fondi,può portare a cose più grandi e importanti,come l'integrazione in società di persone diversamente abili e non per questo escludibili.Le barriere architettoniche sono sicuramente un ostacolo,ma quelle mentali sono il motivo per cui la società non migliora e si sviluppa.

    Stefania Donatellis

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 19.03.09
    Età : 29

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  Stefania Donatellis il Ven Apr 24, 2009 9:13 am


    In Torino, l'ACCADEMIA SCHERMA MARCHESA è l'unica palestra priva di barriere architettoniche

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Resoconti personali del forum - lezione 8 aprile (facoltativo) + messaggio della prof

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Sab Ott 21, 2017 6:13 am