Pedagogia della disabilità Briganti

Forum didattico del corso di Pedagogia della disabilità, Corso di Laurea in Scienze dell’Educazione, Suor Orsola Benincasa di Napoli, organizzato da Floriana Briganti


    29 aprile l'orologio e l'ICF (facoltativo)

    Condividere
    avatar
    Susy Ranucci

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Età : 29
    Località : sant'antimo

    Re: 29 aprile l'orologio e l'ICF (facoltativo)

    Messaggio  Susy Ranucci il Mar Mag 26, 2009 11:26 am

    Devo dire che inizialmente, quando ho cominciato a costruire l'orologio, non riuscivo a capire dove la prof. voleva portarci....ma solo una volta terminato mi sono resa conto di quante difficoltà un disabile può incontrare a partire già dal risveglio, come un semplice gradino nel bagno, o delle scale da superare per scendere in strada...
    pensavo al percorso che ogni mattina faccio nn solo per arrivare all'università ma per muovermi all'interno del mio stesso paese.... con pali della luce posti sui marciappiedi, cartelloni pubblicitari che impediscono il passaggio, marciapiedi talmente stretti che a stento riesce a passarci una persona...ed un continuo alternarsi di marciappiedi con discesa e non...
    quando camminiamo per strada è un continuo slalom tra gli oggetti che impediscono il passaggio...ma unsa carrozzina come potrebbe evitarli?
    avatar
    ANTONELLA

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 25.03.09
    Età : 30
    Località : NAPOLI

    Re: 29 aprile l'orologio e l'ICF (facoltativo)

    Messaggio  ANTONELLA il Mar Mag 26, 2009 6:21 pm

    LE MIE GIORNATE VARIANO IN BASE ALL'ORARIO DEI CORSI, MA PRENDO IN CONSIDERAZIONE UN GIORNO IN PARTICOLARE:
    7:00 SVEGLIA
    7:15 PREPARO LA COLAZIONE
    7:30: DOCCIA, MI VESTO MI TRUCCO...TUTTO CALCOLATO PER LE ORE 8:15 CHE SCENDO.
    8:30 PRENDO IL PULLMAN PER POI PROSEGUIRE CON METROPOLITANE E FUNICOLARE.
    09:45 ARRIVO ALL'UNIVERSITA E CORRO PER PRENDERE IL POSTO IN'AULA.
    10:00 CAFFE' CON AMICHE
    10: 30 INIZIO CORSO PER POI PROSEGUIRNE CON ALTRI FINO ALLE 15:30 SPOSTANDOMI DI VOLTA IN VOLTA DA UN'AULA ALLA'ALTRA.
    15:45 RIPRENDO TUTTI I MEZZI PUBBLICI PER TORNARE A CASA
    17:15 PIU' O MENO ARRIVO A CASA E MI PREAPARO QUALCOSA DA MANGIARE
    VERSO LE 18:00 STUDIO
    ALLE 19:30 SCUOLA GUIDA
    ALLE 20:30 CENO
    ALLE 22.00 STUDIO UN PO
    POI VERSO LE 23.00 DOCCIA E VADO A DORMIRE

    ECCO,ORA SE VOGLIO CONFRONTARE LA MIA GIORNATA CON QUELLA DI UNA PERSONA DISABILE POSSO RENDERMI CONTO CHE GIA LA MATTINA PER SVEGLIARSI HA BISOGNO DI QUALCUNO PER ESSERE ALZATA DAL LETTO,PER LAVARSI...SEMPLICI ATTIVITA QUOTIDIANE CHE NOI SVOLGIAMO QUOTIDIANAMENTE.QUINDI LORO SONO COSTRETTI AD AFFRONTARE GLI OSTACOLI IN QUALSIASI MOMENTO DELLA GIORNATA.
    silent

    danielapanico

    Messaggi : 21
    Data d'iscrizione : 28.03.09

    Re: 29 aprile l'orologio e l'ICF (facoltativo)

    Messaggio  danielapanico il Mar Mag 26, 2009 9:21 pm

    LA MIA GIORNATA SE DEVO SEGUIRE CORSI UNIVERSITARI:

    ALLE ORE 07:30 MI SVEGLIO
    ALLE ORE 07:40 FACCIO COLAZIONE
    ALLE ORE 07:50 MI LAVO, MI VESTO
    ALLE ORE 08:10 SONO PRONTA PER SCENDERE,ASPETTO FUORI CASA MIA COGNATA CHE MI PASSA A PRENDERE.
    ALLE ORE 09:10 ARRIVO ALL'UNIVERSITA' PER SEGUIRE I CORSI, CHE VARIANO DALLE 2 ALLE 3 ORE.ALTRE VOLTE INVECE I CORSI SEGUONO FINO ALLE 13:30,QUINDI MANGIO UNA PIZZA ALLA MENSA UNIVERSITARIA E POI RITORNO,O PER CORSI O PER LABORATORI.
    SOLITAMENTE QUANDO NON HO NESSUN CORSO POMERIDIANO O MATTUTINO STUDIO POI ALLE 16:30 VADO A LAVORO FINO ALLE 20:00
    ALLE 20:30 VADO IN UN CENTRO A FARE ACQUAGYM
    ALLE 21:45 ESCO DAL CENTRO E MI INCAMMINO VERSO CASA
    ALLE 22:00 MANGIO MI LAVO I DENTI E VADO A LETTO

    BE', PERSONE DISABILI NON RIUSCIREBBERO A MANTENERE I MIEI STESSI EQUILIBRI QUOTIDIANI,MA ANCHE LE PICCOLE COSE QUOTIDIANE,COME AD ESEMPIO ALZARSI DAL LETTO,LAVARSI, VESTIRSI DA SOLI O ANCORA GUIDARE,ARRIVARE ALL'UNIVERSITA' IN QUANTO NON TUTTI ABBIAMO LA POSSIBILITA' DI SPOSTARCI IN MACCHINA QUINDI BISOGNA PRECLUDERE I MEZZI PUBBLICI,LA METROPOLITANA CHE SONO DEI VERI E PROPRI OSTACOLI.
    PER NON PARLARE DELLE MENSE CHE SONO AMBIENTI PICCOLISSIMI DOVE A VOLTE PER LA TROPPA GENTE ABBIAMO NOI STESSI DIFFICOLTA' A MUOVERCI.
    QUINDI BISOGNA SOLO RITENERSI FORTUNATI ED APPREZZARE OGNI SINGOLO MOMENTO DELLA VITA!!!!!!!!!
    avatar
    giovanna marrandino

    Messaggi : 15
    Data d'iscrizione : 24.03.09
    Età : 30
    Località : cesa

    Re: 29 aprile l'orologio e l'ICF (facoltativo)

    Messaggio  giovanna marrandino il Mer Mag 27, 2009 5:43 pm

    ciaoooooooo
    devo dire che non capito subito dove ci voleva portare la prof,ma poi facendo il mio orologio,mi sono resa conto di qnt sia difficile per un persona disabile svolgere anche le + semplici azioni che si fanno durante la giornata.questo mi porta a capire ancora di + quanto un disabile non si senta a suo agio con gli altri e qnt sia difficile dover dipendere sempre da qualcuno.....dobbiamo ritenerci fortunati per le cose che riusciamo a fare.

    annabellatizzano

    Messaggi : 17
    Data d'iscrizione : 26.03.09

    Re: 29 aprile l'orologio e l'ICF (facoltativo)

    Messaggio  annabellatizzano il Gio Mag 28, 2009 2:09 am

    Ore 8:30 sveglia
    colazione
    lavare
    vestire
    ore 10:00 prendere l'aliscafo per anadare a lezione
    10:35arrivo a Napoli
    ore 11:00 prendo la funicolare
    Ore 11:20 in classe
    Ore 13:30 finita la lezione prendo il traghetto delle 14:30
    !6:15 arrivo a casa mangio guardo la tv e studio fino alle 19:00
    19:30 uscita con amiche
    21:00 cena guardare la tv giocare al pc
    24:00 dormo
    bhè penso che per un disabile sia difficile tutto non solo nello svolgere le attività della mia giornata ma un semplice scalino in casa è un ostacolo che da solo non riesce a superare ed ha bisogno di un aiuto costante. Per capire cosa provono dovrei vivere un giorno su una sedia a rotelle perchè solo con il pensiero non posso percepire le vere difficoltà.
    avatar
    viviana pulcinaro

    Messaggi : 23
    Data d'iscrizione : 26.03.09
    Età : 31
    Località : Quarto(NA)

    29 aprile l'orologio e l'ICF (facoltativo)

    Messaggio  viviana pulcinaro il Mar Giu 09, 2009 10:55 pm

    Basketball Basketball La mia giornata tipo quando seguo i corsi all'università è così articolata: sveglia ore 7,30, colazione e doccia; ore 10,00 vado a prendere la cumana, poi al capolinea scendo per prendere la funicolare e alla fermata scendo e vado a piedi fin fuori l'università.Alle ore 15,00 circa esco dall'università e faccio il percorso inverso che ho fatto di mattina, torno a casa e pranzo.Al più tardi studio per un paio di ore, per poi recarmi in palestra verso le 20,30. Finita l'attivià sportiva, ritorno a casa mi faccio una doccia,ceno e poi scendo se è serata, altrimenti resto a casas e verso le 24,00 vado a letto Sleep . Un disabile non può fare nemmeno la metà di ciò che faccio io, poichè mi sposto con mezzi pubblici, che non sono adibiti per disabili,barriera architettonica,vado in palestra, dove abito io non ci sono palestre per disabili, quindi nessun tipo di attività fisica,beh dispiace ammetterlo ma la mia vita è un tantino troppo frenetica per un disabile, ma ciò non toglie che non possano fare anche più di me, chissà Exclamation Exclamation ....un kiss Vivy

    espositomocerinomaria

    Messaggi : 26
    Data d'iscrizione : 22.03.09

    Re: 29 aprile l'orologio e l'ICF (facoltativo)

    Messaggio  espositomocerinomaria il Mer Giu 10, 2009 3:10 pm

    La mia giornata tipica....
    7:30 mi alzo,mi lavo,faccio colazione e mi preparo per andare all'uni
    8:45 vado a prendere il treno e gli altri mezzi per raggiungere l'uni
    10:30 seguo i corsi
    14:30 finisco i corsi e dopodichè faccio la pausa pranzo
    15:00 prendo il treno per tornare a casa
    16:30 vado a lavoro
    20:30 ritorno a casa e ceno
    21:00 guardo la tele
    24:00 vado a dormire
    Analizzando la mia giornata tipo mi accorgo di quante difficoltà i disabili possono incontrare tutti i giorni,e anche per i più semplici gesti quotidiani come raggiungere l'uni.Come fanno a prendere i mezzi per raggiungere l'università,quando nella lontana ipotesi in cui ci fossero le pedane,il più delle volte sono inagibili?Come fanno a poter andare a lavoro se non si dà loro la possibilità di entrare a far parte di un contesto lavorativo?Queste sono solo alcune delle difficoltà che potrebbero incontrare i disabili,purtroppo ancora poco viene fatto per loro....quello sviluppo sostenibile per i disabili di cui parla Murdaca sembra ancora un'utopia!

    espositomocerinomaria

    Messaggi : 26
    Data d'iscrizione : 22.03.09

    Re: 29 aprile l'orologio e l'ICF (facoltativo)

    Messaggio  espositomocerinomaria il Mer Giu 10, 2009 9:24 pm

    ICF "Classificazione internazionale del funzionamento della salute e della disabilità"
    La Classificazione ICF rappresenta un'autentica rivoluzione nella definizione e quindi nella percezione di salute e disabilità, i nuovi principi evidenziano l'importanza di un approccio integrato, che tenga conto dei fattori ambientali,clasificandoli in maniera sistematica. Il nuovo approccio permette la correlazione fra stato di salute e ambiente arrivando così alla DEFINIZIONE DI DISABILITA' come una condizione di salute in un ambiente sfavorevole.

    Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con il progetto "ICF in Italia" propone di avviare un'azione sperimentale di stimolo affinchè il più ampio numero di persone che operano nel settore della disabilità sia formato ad una diversa cultura e filosofia della disabilità.
    Accettare la filosofia dell'ICF vuol dire considerare la disabilità un problema che non riguarda i singoli cittadini che ne sono colpiti e le loro famiglie ma,coinvolge tutta la comunità e, innanzitutto,le istituzioni.

    laura.castellone88

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 29.05.09

    Re: 29 aprile l'orologio e l'ICF (facoltativo)

    Messaggio  laura.castellone88 il Gio Giu 11, 2009 11:41 am

    La mia giornata:
    h:7:30 mi sveglio, faccio la doccia e alle
    h:8:00 inizio a studiare fino alle
    h:10:30 che scendo, e con il motorino mi reo all'uni alle
    h:11:30-13:30 che seguo il corso di pedagogia della disabilità
    h:13:35 prendo il motorino e alle
    h:14:00 vado a lavoro fino alle
    h:21:00 terminato il mio turno
    h:21:30 torno a casa, mangio e alle
    h:22:00 studio fino a quando la mia mente lo permette

    E' chiaro che un disabile nn può svolgere tutte queste funzioni indipendetemente come le svolgo io, partendo dal guidare un motorino o svolgere un lavoro in cui bisogna stare a contatto con la gente ed in piedi 6 ore o alle volte anche 12.

    yuling

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 31.05.11

    Re: 29 aprile l'orologio e l'ICF (facoltativo)

    Messaggio  yuling il Mer Giu 29, 2011 12:18 pm

    It is Very interesting.


    _______________


    Office 2007
    Microsoft Office Professional 2007

    Contenuto sponsorizzato

    Re: 29 aprile l'orologio e l'ICF (facoltativo)

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Mar Set 26, 2017 5:00 am